Biellasport.net
Potrai trovare tutte le news del Giro Podistico di Pettinengo, del Circuito Città di Biella e delle più importanti gare del Biellese

Tavolo verderosa

Le donne amano il poker, il tavolo verde si tinge di rosa

D'accordo, forse proporre addirittura il cambio di colore del tavolo da gioco del poker è un po' prematuro, però insomma: la presenza femminile sta aumentando in modo esponenziale all'interno di questo ambiente, e ciò è sotto gli occhi di tutti...continua

Iscrizioni Balcone Trail

Le preiscrizioni scadono alle ore 24 di Venerdì 21 novembre. Le iscrizioni riapriranno domenica mattina. Ci si potrà iscrivere al raduno di partenza dalle ore 7.

Più di 200 iscritti al Biellese Balcone Trail di Domenica

Tutto pronto a Pettinengo per la nuova "Sfida" organizzativa.
A un mese dal Giro Podistico Internazionale , che ha consacrato la classica Internazionale tra le migliori gare su strada Italiane del 2014 , se non la migliore, Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion propongono la 1^ edizione del Balcone del Biellese Trail.

Dopo settimane di pioggia che hanno martoriato la nostra penisola e i nostri territori, anche il tempo ha messo la “testa a posto” e domenica il tracciato sulle colline di Pettinengo permetterà ai partecipanti di affacciarsi veramente sul "Balcone del Biellese".
Il Trail è ormai diventato una "moda" sempre più gente si avvicina a questa disciplina, il correre sui sentieri ormai cattura appassionati e gente che non ha mai praticato la corsa.
Il Trail di Pettinengo Gran Premio EUROMETALLICA, Trofeo Microtech , nasce da un sogno nel cassetto di Gabriele Musso, uno dello staff del Gac Pettinengo , che aveva questo tracciato da una decina d’anni nella sua mente.

Domenica finalmente si concretizzerà e crediamo soddisferà i molti iscritti provenienti anche da Lombardia,Liguria e Valle d’Aosta oltre naturalmente dal Piemonte.
In questi giorni qualche modifica, a causa di qualche smottamento, è stata fatta sul tracciato originale, che manterrà però tutte le sue caratteristiche, e per il tacciato lungo toccherà anche i comuni di Zumaglia e Selve Marcone.
Oltre alla prova di 21 km ci sarà una prova di 8 km, anche non competitiva.
Mancano ancora alcuni giorni alla chiusura delle iscrizioni, ma si è già superata già quota 200, un numero che soddisfa gli organizzatori che sanno benissimo che questa è l’edizione zero, e che si incrementerà ancora visto che ci sarà la possibilità di iscriversi anche al raduno di partenza di Domenica mattina.
Partenza arrivo, punzonatura avverranno al Campo Sportivo di Pettinengo, da dove alle ore 9 prenderà il via la gara.
Tutto è stato fatto per offrire la maggiore assistenza ai partecipanti, 3 ristori sul percorso curati da Menabrea, Botalla e Panificio Patti , la “polentata” finale docce e spogliatoi tutto come sempre “made” in Biella Sport Promotin e Gac Pettinengo che come sempre allestirà anche un ricco montepremi.

Per lo staff organizzativo si chiude domenica una lunga stagione di Successi, 6 gli eventi proposti, iniziata il 16 Marzo con la Biella Piedicavallo.
Una stagione che ha visto record di Presenza alla Biella Oropa, al Circuito di Biella e al Giro di Pettinengo e che ha proposto anche un grande evento allo stadio Lamarmora , Atletica for Ever che in occasione di Biella Città Europea dello Sport ha proposto la no stop comprendente Gare scolastiche su Pista e in accoppiata per l’occasione Corri Contro l’Emarginazione e la Maratonina.
Domenica la ciliegina sulla Torta in attesa della ripartenza nel 2015 quando il 15 marzo si correrà la 35^ Biella Piedicavallo

Vince Edris in rimonta. Secondo Kipyego.

Un'altra giornata da incorniciare per il Giro Podistico Internazionale di Pettinengo che in occasione della 44^edizione ha proposto il solito grande spettacolo con una serie di gare giovanili di grandissimo livello e 2 prove internazionali spettacolari come non succedeva da anni.
Pettinengo, si conferma sempre più tra le prove di "vertice" del calendario Nazionale, forse l'unica gara rimasta capace di proporre 2 prove di assoluto valore in contemporanea (la maschile e la femminile) ormai tutte le gare storiche propongono solo prove TOP al maschile.
Undici gare 3 ore di spettacolo sportivo raramente si vedono in manifestazioni su strada, se poi si aggiunge il pranzo offerto a tutti i partenti (oltre 600 pranzi offerti ad atleti ed accompagnatori) una premiazione ricchissima con tanto di spettacolo ecco il segreto del successo di una manifestazione che non conosce flessioni anche quando le difficoltà aumentano.
Unico neo, il calo degli iscritti tra i Master, d'altronde con un calendario ormai fittissimo con un continuo fiorire di gare in zona "camuffate" da non competitive, che non pagano tasse federali e che la FIDAL non riesce più ad arginare e con il mondo del runners amatoriale ormai sempre più alla ricerca di cose estreme la gara sui 6 km di Pettinengo risulta "corta".

L'apertura , come di consueto è stata dedicata al settore giovanile, al Trofeo delle Province con l'assegnazione di 4 titoli Regionale per le categorie Ragazzi e Cadetti
I migliori in regione erano della partita con gare emozionanti palpitanti combattutissime e una presenza vicinissima alle 400 unità. Il Trofeo delle Province, riservato al settore giovanile, è andato come nel 2013 al Comitato di Torino davanti a al "debuttante" comitato di Brescia e a Cuneo.
Individualmente, le gare sono state appannaggio di Sergiy Polikarpenko (Allievi ) Amanuel Falci (Cadetti) Elisa Palmero come nel 2013 (cedette), Mattia Galliano (Ragazzi ), Sofia Favalli (ragazze) con titolo regionale per Assia El Maazi giunta seconda, Gabriele Mellerio (Esordienti AM), Martina Canazza (Esordienti AF), Stefano Canazza (Esordienti BM), Sofia Capasso (Esordienti BF).

Tra i master, dove erano in gara anche gli allievi, facile ritorno al successo per il torinese Luca Cerva Parolin (Liberta Forno ) al sesto successo a Pettinengo dove aveva collezionato già 5 successi tra il 2004 e il 2008.
Con una gara tutta d'attacco al traino dei migliori allievi ha distanziato di oltre un minuto il vincitore 2011 Maurizio Gemetto (Atletica Saluzzo) e Paolo Zilvetti (Atletica Candelo) già protagonista diverse stagioni fa delle prove del settore giovanile
Di altissimo livello la prova femminile, con la presenza di alcune italiane di gran talento.
Dopo una partenza come d'abitudine tranquillissima, con le italiane Dal Ri e Roffino a dettare il ritmo, fuga dopo metà gara per le 3 protagoniste annunciate .
La Gara si decide però solo nelle battute finali e il podio è racchiuso in soli 4 secondi.
Vince Stacy Jepkemoi Ndiwa (Kenia) con un tempo mediocre, frutto di una partenza lenta, 12'33", solo il 13° tempo di sempre, che lascia a 1 secondo la vice campionessa del mondo junior dei 5000 mt. Hawy Alemitu Amara e a 4 secondi la keniana debuttante in Italia Glays Chesire.
Volata anche per il 4° posto con la giovane talentuosa allieva Nicole Reina (Pro Patria Milano) reduce da una stagione da incorniciare a suon di primati di categoria, che precede di un nulla la sorprendente "ceca" Kristina Maki e conquista alla la vittoria tra le Italiane.
Il podio azzurro vede alle spalle della "pupilla" di Giorgio Rondelli, piazzarsi Federica Dal Ri (Esercito) e Sara Galimberti (Bracco Atletica)
Senza infamia e senza gloria le prove delle Biellsi Roffino e Costanza terminate al 9° e 10° Posto.
Tra le master vince Francesca Durante (G.S.Miotti Arcisate )che precede la valdostana Roberta Cuneaz (Atl.CSandro Calvesi ) e la "ceca" Miriam Stewartova.
Tra le allieve successo ,naturalmente per Nicole Reina , 4^ assoluta , davanti a Eleonora Curtabbi e Valentina Gemetto.

Gara tatticissima per i primi chilometri quella maschile, ormai un copione consolidato, tutti in gruppo , per la prima tornata , poi al termine del primo giro prova l'attacco il giovane campione del mondo junior di corsa in Montagna Phillip Kipyego (Uganda).
La gara sembra nelle sue mani, rientrano però Edriss e Osman, già protagonisti del podio 2012.
Kipyego ci riprova a un chilometro dall'arrivo, sembra cosa fatta , ma nel rettilineo finale arriva il sorpasso del primatista stagionale dei 5000 mt. l'etiope Muktar Edris, che dopo Stoccolma e Trento conquista anche Pettinengo dove era finita 2°nel 2012.
Il podio però seppur invertito è lo stesso di quell'anno, con il vincitore, l'eritreo Osman che conquista il bronzo e il giovane junior ugandese , terzo nel 2012 che finisce secondo staccato di un solo secondo.
A lui sicuramente l'Oscar della combattività e di aver contribuito allo spettacolo.
Sesto e primo azzurro il carabiniere grossetano Stefano La Rosa, che finisce ad 1 minuto dal vincitore e con Simone Garibodi (Fiamme Oro) e Denis Curzi (Carabinieri) hanno formato il podio "Italiano".

Cala il sipario su Pettinengo e sulla 2 giorni biellese (oltre 1300 atleti in gara)

Una giornata che ha regalato emozioni, grande spettacolo, promozione per l'atletica e per il territorio che Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion coadiuvati da un centinaio di volontari , alcuni dei quali da oltre quarant'anni sul ponte di comando, hanno mandato in onda con il solito entusiasmo e professionalità .
Tanti i complimenti e tanti gli incitamenti a non "mollare" da tutte le società presenti il futuro però come tante manifestazioni sul nostro territorio e incerto la volontà di andare avanti c'è.
L'obbiettivo rimane naturalmente il traguardo della 50^ edizione del 2020.
Intanto tra un mese ci si rituffa in una nuova avventura, Il balcone del Biellese Trail, la moda del momento , sulle colline di Pettinengo l'appuntamento è per il 23 Novembre.
Intanto non resta che ringraziare chi ha consentito di mandare in onda anche l'edizione 2014, la Regione Piemonte la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Diadora ed una serie di Sponsor locali capitanati da Lauretana e Botalla Formaggi e Panificio Patti, Eurometallica, Groupama Assicurazioni, e comprendente degli "affezionati" compagni di tante battaglie quali Edispe Incip, Termoidraulica Naccarato, Costruzioni Bonandini , Biscottificio Cervo e Menabrea.

Classifiche

Classifiche Circuito Città di Biella

Pubblicate le classifiche della 24^ edizione del "Circuito Città di Biella", che si possono scaricare da questo link

L'Etiope Muktar Edriss è il favorito della 44 edizione del "Giro"

44 Edizioni e non sentirle, a pochi giorni dal Giro Podistico Internazionale di Pettinengo in programma domenica, si stà lavorando con grande ritmo al quartier Generale di Villa Piazzo, con immutato entusiasmo proprio come nell'autunno del 1971 quando prese il via la kermesse su strada, diventata ormai uno dei classici del panorama nazionale tanto da essere ormai da anniuna tra le gare TOP in Italia.

Sarà come ormai succede dal 1992, una "Doppia Sfida" con il prologo di sabato in Piazza Duomo a Biella teatro delle sfide scolastiche con il contorno di Prove sul Miglio su cui svettano le 2 gare Internazionale e il solito immancabile spazio ai Ragazzi dello Special Olympics un concentrato di spettacolo che fanno del Circuito Città di Biella una delle gare più spettacolari che si disputano nei centri storici delle grandi Città.

Le gare del Week end non chiuderanno comunque gli appuntamenti messi in cantieri da Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion chiamati il 23 novembre alla nuova sfida con "il Balcone del Biellese Trail" sulle colline attorno a Pettinengo.

Lo spettacolo è garantito comunque, le difficoltà ci sono,ma tanti sponsor/Amici sono vicini da anni all'Organizzazione, tante gare Top in Italia sono state cancellate o hanno segnato il passo, il "miracolo" Biella Pettinengo continua, e le gare che ci apprestiamo a seguire saranno tra le più spettacolari degli ultimi anni, con sfide incandescenti e ben 7 Nazioni al via al Circuito di Biella e ben 9 al Giro di Pettinengo.
L'edizione 2014 sarà comunque ancor più che in passato all'insegna dei giovani con tanto spazio per loro a cominciare dal Circuito di Biella che proporrà ancora grandi sfide tra le scuole della Provincia mentre il Giro di Pettinengo che ospiterà ancora il Trofeo delle Province (c'è il debutto del Comitato Provinciale di Brescia e di Padova) assegnerà come di consueto ancora i titoli Regionali individuali e di società del settore Giovanile (si attendono 12 Pullman) e a livello assoluto proporrà ancora sfide africane ma con Tanta Italia e con atleti in gara che si sono messi in luce in questa stagione.

Toccherà a Biella aprire le ostilità, sabato 18 ottobre alle 14,30 con la 23^ edizione del Circuito di Biella.
Saranno come lo scorso anno 8 le gare messe in calendario da Biella Sport Promotion, come sempre appassionanti ed emozionanti, che verteranno oltre che sulle sfide scolastiche che hanno riversato in Piazza Duomo nelle ultime stagioni oltre 600 studenti anche nelle sfide sul Miglio per tutte le fasce di età, lo Sprint per i Ragazzi dello Special Olympics e 2 prove Top sul Miglio.
Rispetto al passato sono cambiati gli orari delle gare Top con la Femminile che andrà in scena alle 15,30, tra una manche e l'altra della Staffetta delle Medie Inferiori mentre la prova TOP maschile andrà in scena alle 15,40 dopo la 2^ manche e prima dlla sfida delle Medie Superiori
Le gare Top del Miglio Femminile vedrà in campo 3 africane di grande valore, che scalderanno i motori in vista della gara di Pettinengo.
Sfida Etiopia Kenia con in campo Janet Kisa ( 2° lo scorso anno e reduce dal Bronzo ai giochi africani sui 5000 mt.) e Stefy Ndiwa (8'30"54 quest'anno sui 3000 mt al meeting di Bruxelles) per il Kenia che cercheranno di respingere l'attacco della diciottenne etiope Hawi Amara vice campionessa del mondo junior dei 5000 mt lo scorso luglio a Eugene.
In chiave Italiana 3 giovani talentuose, Sara Galimberti Laura Bottini e Alice Cova.
Al maschile si annuncia una bellissima gara apertissima per la presenza del vincitore 2013, il keniano Erastus Chirchir e del serbo d'italia Goran Nava assente dell'ultim'ora un anno fa, che cercheranno di respingere l'assalto di una pattuglia di buoni specialisti quali Haidane, Marzetta, Sugut e i torinesi Stefano Guidotti e Andrea Tagnese

Sarà una giornata da "gustare" come sempre e da vivere per gli appassionati di atletica per gli sportivi DOC, condita molto probabilmente dal sole, che aprirà alle 14,30 per chiudersi poco dopo le 17 sul collaudatissimo circuito di Piazza Duomo.
A Pettinengo nonostante i tempi sempre più duri, sarà una competizione di primissimo piano, come vuole la tradizione degna della storia del "Giro"
Le gare Top saranno ancora nel segno dell'Africa come succede ormai da oltre un decennio, che si potrebbe titolare al maschile "A Volte Ritornano" però molti saranno gli azzurri presenti, reduci da una brillantissima stagione 2014.

Sfida Etiopia Kenia al femminile con le reduci dal Circuito di Biella in campo per il bis.
Ritroveremo Janet Kisa (reduce dal Bronzo ai giochi africani sui 5000 mt.) Stefy Ndiwa (8'30"54 quest'anno sui 3000 mt al meeting di Bruxelles) la giovane diciottenne etiope Hawi Amara vice campionessa del mondo junior dei 5000 mt lo scorso luglio a Eugene, che andranno a sfidare altre 2 keniane al debutto in Italia, Martha Akeno e Glays Chesire.
Tanta Italia però come non succedeva da anni, ci saranno le biellesi Valeria Roffino (sempre presente sin dalle gare giovanili) e Valentina Costanza (che torna dopo anni) Federica Dal Ri, le milanesi allenate da Giorgio Rondelli, Laura Bottini, Elisa Cova e la giovane Allieva Nicole Reina (2 volte vincitrice a Pettinengo tra le cadette) Sara Galimberi e Martina Merlo.
Sarà una sfida nella sfida, quella per il successo in chiave africana, quella per la vittoria tra le Italiane
Al Maschile come detto "a volte Ritornano per una sfida stellare tra i protagonisti del podio 2012, che nel frattempo ne hanno fatta di strada.
Parte favorito l'Etiope Muktar Edriss 2° nel 2012 quando si presentava con il titolo mondiale junior dei mt.10.000, ora arriva fresco del successo del Giro al Sass di Trento di sabato scorso ma soprattutto come uomo più veloce del 2014 sui 5000 mt. con il 12'54"83 ottenuta alla Diamond League di Stoccolma.
Gli avversari per il podio sono soprattutto il vincitore a sorpresa di 2 stagioni fa, l'eritreo Abrar Osman, bronzo quest'anno ai Giochi Africani nei 5000 mt, e reduce da una splendida vittoria su strada domenica scorsa in Olanda, che ha confermato tramite il suo procuratore il mitico Jos Hermes, solo 2 giorni la sua presenza proprio in virtù proprio della sua splendi forma.
Terzo incomodo il 3° di 2 edizioni fa, l'ugandese Phillip Kipyego, il più giovane del lotto, atleta della categoria junior e fresco campione del mondo di Corsa in montagna a Cassinette di Massa .
Sarà una sfida tutta da gustare con altri atleti di colore che cercheranno di rompere le uova nel paniere dei 3 favoriti, a cominciare dal keniano Ndiwa, secondo di recente nella gara di Scicli, al connazionale Kiprop Limo, capace di scendere sotto l'ora in mezza maratona al magrebino El Barhoumi e agli abituè keniani Chirchir e Sugut.
Al via anche l'ucraino Matviychuk, che ritorna a Pettinengo e buoni italiani guidati Stefano La Rosa (Carabinieri) Simone Gariboldi (Fiamme Oro) Denis Curzi (Carabinieri)
Una giornata che si aprirà con le gare del settore giovanile con tutti i migliori Piemontesi al Via che proseguirà con i master, impegnati su un tracciato ridotto rispetto al passato (km.6,500) e assieme agli atleti della categoria allievi che dopo le prove di vertice a partire dalle 11,15 vivrà l'atto finale nel Palatenda di Villa Piazzo dove l'Organizzazione offrirà il pranzo a tutti gli atleti prima della premiazione.
Una giornata da "gustare" e vivere per gli appassionati di atletica o per gli sportivi DOC.

La storia del "Giro" è la storia dell'atletica mondiale, i più grandi specialisti del mezzofondo prolungato sono quasi tutti passati dalla "corsa "di Pettinengo, se si pensa che in oltre quarant'anni anni 148 medaglie d'oro tra campioni olimpici, mondiali ed europei di pista strada e cross hanno corso a Pettinengo e ben 439 campioni d'Italia hanno presenziato alla gara si capisce come negli anni questa gara nata il 3 ottobre del 1971, sia diventata storica.


Una giornata che Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion coadiuvati da un centinaio di volontari con il solito entusiasmo proporranno grazie all'intervento Fondamentale della Regione Piemonte della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e di DIADORA ed una serie di Sponsor locali capitanati da Lauretana Botalla Formaggi Panificio Patti, Eurometallica e comprendendo degli "affezionati" quali Edispe Incip, Costruzioni Bonandini Termoidraulica Naccarato, Groupama Assicurazioni e Menabrea.


Le Iscrizioni per indecisi e ritardatari saranno aperte anche domenica Mattina al raduno di partenza a Villa Piazzo.

Le immagini del percorso del Balcone Biellese

Clicca su questo link per visualizzare le immagini del percorso del Balcone Biellese Trail

Aperte le iscrizioni del Giro di Pettinengo e del Circuito di Biella

Sono aperte le iscrizioni al giro di Pettinengo e al circuito di Biella

  • 23° Circuito di Biella
    Iscriviti
  • 44° Giro Podistico internazionale di Pettinengo
    Iscriviti

Aggiornate le graduatorie della Biella - Oropa dopo l'edizione dei "RECORD"

Nell'edizione RECORD della Biella Oropa, senza grossi nomi come in passato, per il nuovo "Assurdo" regolamento FIDAL, si registra un altro primato per l'entrata in classifica tra i migliori 30 Tempi delle 10 edizioni di ben 6 UOMINI e 4 DONNE, che fanno quindi della 39^ edizione oltre che la più partecipata, 570 partenti anche la più tecnicamente qualificata con ben 56 atleti che sono terminato entro l'ora di gara (29 erano stai nel 2013, 50 nel 2012).

Nella All Time maschile Il Vincitore Alberto Mosca sale dal 7° al 5°posto, mentre il valdostano Erik Rosaire entra nella Top Ten che vede 4 italiani e 6 stranieri..

Nella All Time Femminile, si colloca a 13° posto la vincitrice 2014 Valentina Menonna , la terza vincitrice delle 10 riedizioni che va oltre l'ora di gara.

Visualizza e scarica le graduatorie

Alberto Mosca si aggiudica la Biella Oropa dei record

Scarica le Classifiche

Nell'edizione più autunnale della Biella Oropa, da quando nel 2005 è rinata e si è collocato a fine luglio, arriva un Super Record di partenti per l'edizione 39 della classica in salita.
Ben 570 atleti hanno preso il via di Biella al colpo di pistola del neo assessore allo sport di Biella Teresa Barresi, per la decima edizione della nuova era sul tracciato allungato rispetto all'originale.
La temperatura ideale per i podisti, decisamente in contrasto con il caldo del 2013, ha favorito anche gli iscritti dell'ultim'ora, oltre 100 le iscrizioni last minute.
Un edizione scoppiettante anche dal punto di vista tecnico, con vittoria bis di Alberto Mosca (Atletica Palzola) che ripeteva il successo 2011 migliorandosi di ben15" e ponendosi così al 5 ° posto delle graduatorie "all time", secondo degli italiani e secondo a vincere due volte nelle riedizioni della Biella Oropa come Tommaso Vaccina.
La gara di Mosca è stata d'attacco e in solitaria sin da metà gara e al traguardo chiuderà con 35" di vantaggio sul valdostano debuttante alla Biella Oropa, Erik Rosaire (APD Pont Saint Martin) reduce una settimana fa da un brillantissimo 2° posto alla classica in montagna Internazionale Snowdon Race Corsa in Galles, e che sul traguardo di Oropa siglava anche la 10^ prestazione "All Time".
Il podio si è chiuso con il 3° posto, di un altro debuttante, Corrado Mortillaro, compagno di squadra di Mosca, solo 7° uno dei favoriti, Massimo Galliano, alle prese con problemi al piede, che lo porteranno in settimana in sala operatoria e che ha promesso di ripresentarsi competitivo, lui che vinse ad Oropa, sul vecchio tracciato, per la quarantesima edizione.
Al femminile, con la rinuncia dell'ultim'ora, per la neo azzurra Bertone ( era presente il marito Gabriele Beltrami che si è piazzato 6°) vince Valentina Menonna (Splendor Cossato) all'ennensimo successo in stagione, che chiude sopra l'ora e sigla il 13° tempo "all time" e lascia a 20" la polacca, con molte presenze alle classiche biellesi, Katarzyna Kuzminska, (Atletica Canavesana) arrivata su traguardo su tutte le furie e con tanta rabbia in corpo per un comportamento, pare, poco corretto dello staff che accompagnava lungo il percorso in macchina, la vincitrice.
Terza piazza, in un podio internazionalissimo, per la svizzera di Torino, e cittadina del mondo, Aimee Sarah L'Epee (Atletica Settimese) .
Tra le società nuovo successo, dell'AS Gaglianico 1974 tra le società numerose, ben 52 le presenze per il team di Alberto Cappio che si è aggiudicato il Trofeo Panificio Patti mentre il Trofeo Ismar Pateris alla memoria dell'ideatore della "classica nata nel 1974 ha premiato l'ASD Dragonero di Caraglio che ha preceduto i club biellesi dell'AS Gaglianico 1974 (staccato di 175 punti) e Biella Running
Superlativa come sempre l'organizzazione curata dal Gac Pettinengo e da Biella Sport Promotion, con un gruppo di lavoro collaudatissimo che si è veramente superato sotto tutti gli aspetti e con l'AIB Biella Orso sul tracciato e ai ristori a rendere agevole e confortevole la salita a d Oropa dei concorrenti.
Un ricchissimo "buffet" finale realizzato con la collaborazione di Fonti Lauretana,Panifici Patti, Birra Menabrea, Biscottificio Cervo a posto il "sigillo" ad un'altra giornata storica per lo sport biellese e per la società organizzatrice che ogni anno porta in provincia migliaia di podisti in quello che è un vero e proprio "turismo" sportivo".
Un pool di sponsors formato da Panificio Patti, Fonti Lauretana, Botalla Formaggi e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ha consentito la realizzazione del 4° evento della stagione per Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion che da domani si concentreranno sui prossimi 3 eventi, dopo la pausa estiva gran finale scoppiettante con il doppio appuntamento internazionale il 18 e 19 ottobre con il Circuito Città di Biella e il Giro Podistico Internazionale di Pettinengo e il nuovo nato, il "Il Balcone del Biellese Trail"il 23 Novembre sulle colline di Pettinengo.

Già aperte le iscrizioni per la 1^ edizione de "IL BALCONE DEL BIELLESE"

Sono già aperte le iscrizioni alla prima edizione de "IL BALCONE DEL BIELLESE" che si disputerà il 23 novembre a Pettinengo. Due i possibili percorsi per questa prima edizione: uno più accessibile di 8 Km e segnalato nell'immagine qui sotto dalla riga azzura e uno più impegnativo di 22 Km, riga rossa.

Percorso Balcone del biellese

In questa immagine il luogo di partenza e arrivo della gara

Partenza Arrivo Balcone del biellese

Biella - Oropa, le iscrizioni sono aperte

Sono aperte le iscrizioni alla 39^ edizione della Biella - Oropa.
Ci si potrà iscrivere online fino alle ore 24 di giovedi 24 LUGLIO; dopo quella data ci si potrà iscrivere in via eccezionale presso il luogo di Ritrovo fino a mezz'ora prima della partenza. Iscriviti ora online

Clicca qui per scaricare il volantino della gara

Al via a Carisio la 1^ Ecomaratonina

Domenica 13 luglio a Carisio la 1^ Ecomaratonina sulle vie dell'Oro e la 4^ Memorial Gino Chiorboli
Questo il programma della manifestazione

  • Ore 07:30 Consegna pettorali e Apertura iscrizioni Last Minute
    presso Villaggio Ecomaratonina P.zza Forze Armate (adiacente al campo sportivo)
  • Ore 09:20 Partenza 4° Memorial Gino Chiorboli 7,1 Km
  • Ore 11:30 Partenza Minigiro insieme con …..Hobby Farm
  • Ore 11:45 Premiazioni Assoluti e Società sul Palco
  • Ore 12:30 Riso Party
Questo il Volantino delle due manifestazioni.

Un successo l'Athletic for ever con più di 800 partecipanti

Grande giornata di Sport e grandissimo successo per "ATLETIC FOR EVER"sabato allo stadio Lamarmora Pozzo di Biella per la Tappa dedica all'Atletica leggera del Calendario di Biella Città Europea dello Sport
Biella Sport Promotion e Gruppo Amici Corsa hanno proposto una "no Stop" di gare, un collage di competizioni sportive dalle 9 alle 22 che è andato al di la delle più rosee aspettativa con oltre 800 concorrenti che si sono misurati nelle 3 competizioni, la giornata estiva ha portata a far crescere le presenze della vigilia, i numeri sono più che soddisfacenti se si considera che era uno dei week end più intasati del calendario regionale con un susseguirsi di gare su strada e su pista.
Bellissime le competizioni scolastiche, con questa nuova e geniale formula di formare le squadre con 4 ragazzi impegnati in 4 discipline diverse.
Una manifestazione che è piaciuta e che se riproposta non potrà che crescere.
A vincere le 2 classifiche di merito sono state l'IC di Pray A (Gioele Tricerri, Martina Ferrari, Grigore Capatina e Carlo Piana) nella gara tra le Scuole medie Inferiori e L'IIS Quintino Sella (Giovanni Bodo, Francesco Marangon, Martino Verrastro e Giada Gregoletto) tra le Medie Superiori.
La speciale classifica delle scuole numerose ha premiato il Liceo Avogadro e l'Ist.Comprensivo Biella III.
Nel primo pomeriggio vittorie scontate e facili nella 18^ Corri Contro l'Emarginazione per Alberto Mosca (Atletica Palzola) che ripeteva il successo della sera prima a Cossato e coglieva il secondi successo, dopo quello 2012 sul traguardo dell'Emarginazione e per Valentina Menonna (Splendor) anche lei vincitrice di Cossato meno di 24 ore prima che andava a segno per la prima volta nella gara.
A chiudere la giornata, la 7^ Maratonina di Biella sul nuovo tracciato che si tinge di giallo poco prima della partenza.
Arrivano infatti alla partenza, quando ormai la gara si è avviata da oltre 10' due favoriti Laaouina e Sbaai, che rimangono fuori gioco per aver perso tempo nel cercare il luogo di partenza (pare si siano portati in Piazza duomo sede della gara sino allo scorso anno) la gara che aveva perso anche il vincitore del 2012 Karim, fermato a Parma per problemi di lavoro diventa quindi apertissima ad ogni soluzione.
L'andatura è subito turistica sin dall'avvio con la coppia di marocchini OUKHRID e MOUNTASSER che fa subito in fuga, la coppia si scinde solo negli ultimi 500 mt., quando OUKHRID lancia l'attacco decisivo e va a vincere, ripetendo il successo della Biella oropa del Luglio scorso, in 1h14'12, che è il peggior tempo tra i 7 vincitori della mezza di Biella, alle sue spalle un generosissimo Mountasser staccato di 3", il podio si chiude con il vercellese Matteo Pezzana, autore di un gran finale che l'ha portato a soli 17" dal vincitore.
Al femminile vittoria per la Polacca "Stakanovista "della corsa, un Habituè delle gare biellesi, KATARZYNA KUZMINSKA (Atletica Canavesana) che ha vinto in 1h28'06, il peggior tempo delle 7 edizioni.
Sul podio ma staccatissime, la biellese Marcella Belletti, finita a a 1'52" e la milanese Lorena Di Vito.
Tra le società Vittoria e dominio per l'AS Gaglianico 1974 che conquista le 3 classifiche di Società, Numerosa, a Punti maschile e a punti femminile.
Certamente il nuovo assurdo regolamento Fidal per le gare su strada Regionali che impedisce la partecipazione alle gare dei migliori atleti Italiani, porterà ad assistere in futuro a gare qualitativamente meno valide e con prestazioni cronometriche decisamente sopra la media.
Majors Sponsor della manifestazione sono stati il Comune di Biella, Lauretana, Formaggi Botalla, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Panificio Patti, AB Bonandini e Diadora che con il la Collaborazione di Biscottificio Cervo, Birra Menabrea, Auto Var, Cassa di Risparmio di Biella e Banca Sella hanno contribuiyo ad assegnare un ricco montepremi per le gare scolastiche e un super ristoro finale con tutti prodotti Made in Biella apprezatissimo da tutti i partecipanti.
Ora con la maratonina svernata a Maggio il prossimo appuntamento per Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo va al 26 Luglio con la Biella Oropa, mentre per il 23 novembre, dopo il doppio appuntamento di Biella e Pettinengo (18 e 19 ottobre), 1^ edizione del "Balcone del Biellese Trail, in programma sulle asperità di Pettinengo

Tutte le classifiche

Alberto Mosca trionfa nella Biella Piedicavallo. Righetti vince la prova femminile

Dopo due riedizioni "invernali" trova una giornata primaverile la 34^Biella Piedicavallo che iscrive 2 nomi nuovi nel suo prestigioso albo d'oro.
Dopo il ritiro nel 2012 e lo splendido successo nella Biella Oropa del luglio scorso sigla un indiscusso successo il biellese Alberto Mosca (Atl.Palzola) che, vince facile, sia pur con il peggior tempo tra i vincitore delle 3 riedizioni, precedendo il vincitore 2012, Gabriele Abate ( G.s. Orobie) al rientro dopo svariati problemi fisici ed il compagno di squadra Francesco Bianco che conferma il "bronzo" 2012
Mosca, andato in fuga dopo metà gara, ha praticamente fatto corsa solitaria per buona parte del percorso, aggiungendo al suo "palmares" una delle gare che hanno fatto la storia della corsa nel biellese.
Al femminile, vittoria per un iscritta dell'ultim'ora.
Il successo è andato a Maria Righetti (Atletica Lecco) non nuova a successi nel biellese, sua seconda casa, avendo sposato di recente il biellese Francesco Bona, che dopo aver lasciato sfogare nei primi chilometri la favorita della vigilia, Valentina Menonna (Gs Splendor) è andata a cogliere un facile successo con, il peggior tempo delle 3 riedizioni, che la colloca comunque nella top ten di tutti i tempi.
Il podio femminile si completa con il terzo posto, al debutto a Piedicavallo di Cristina Dosio (Atl.Giò 22 Rivera)
I trofei messi in palio che assegnava i premi alla memoria di alcune pietre miliari della gara, Enrico Rizzo, Renato Damarco, Paolo Bellini e del fondatore Ismar Pasteris premiavano l'As Gaglianico 1974 (classifica numerosa) il GS Splendor Cossato (classifica a punti) .
In 260 hanno effettuato l'iscrizione, 236 anno hanno preso il via, siamo ancora lontani dal record di partenti del lontano 1974 (451 atleti al traguardo) un risultato che incoraggia ad andare avanti in quanto ottenuto in una domenica strapiena di appuntamenti, passo dopo passo si sta crescendo.
Centinaia di volontari sul percorso della protezione Civile Biella Orso e Valle Cervo hanno vigilato sulla viabilità e tutte le Sezioni degli alpini della Valle Cervo hanno contribuito alla realizzazione dei 4 punti di ristoro sul percorso e all'arrivo.
Lo squadrone del GAC Pettinengo alla prima delle 7 organizzazioni della stagione con in cabina di regia Claudio Piana e alle varie postazioni Stafano e Claudio Musso, Gianluca Osella, Pieralberto Ferrarotti, Stefano Mazzetto, Ruggero Pregnolato, Aureliano Robbiolo, Roberto Ficarotta, Elisabetta Vigna, Lucia Gaia, Cristina Pozzo, Marco Bozzonetti, Luigi e Paolo Sartori, Marzena Michalska hanno aperto con una grande prestazione di squadra la lunga stagione delle corse.
Grazie al patrocinio del Comune di Biella ( la gara era inserita nel calendario di Biella Città Europea dello sport), di tutti i comuni della Valle Cervo e a un pool di Sponsor " amici" formato da Acqua Lauretana, Botalla Formaggi, Panificio Patti, Diadora e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella hanno consentito la realizzazione della manifestazione che ha trovato validi supporter anche in, Studio Architetto Silvano Sessa, Concessionaria AUTO VAR, Gelateria Berinetti, Bar Jeantet, Birra Menabrea, Biscottificio Cervo, Gedar e Gatto Azzurro .
E dopo La Piedicavallo, ci sarà poco tempo per riposare in quanto è ormai in allestimento, per sabato 10 Maggio l'evento clou dell'atletica per quanto concerne il Prestigioso Calendario di Eventi di Biella Città Europea dello Sport 2014
Allo stadio Lamarmora/Pozzo di Biella andrà in scena Athletic For Ever, un intera giornata dedicata all'atletica, con al mattino su piste e pedane dello stadio Atletica 4You ( competizioni scolastiche per le medie inferiori della provincia) al pomeriggio alle ore16,18^ Corri Contro l'Emarginazione (km.7,700) e alle ore 19 7^ Maratonina di Biella valida anche per i Giochi Nazionali di Special Olimpycs.
Scarica le classifiche

Calendario 2014

PROGRAMMA MANIFESTAZIONI 2014
  • DOMENICA 16 MARZO
    34^ BIELLA PIEDICAVALLO Km.19,300
  • SABATO 10 MAGGIO
    (Manifestazioni nel Calendario di BIELLA Città Europea dello SPORT 2014)
    BIELLA 18^ CORRI CONTRO L'EMARGINAZIONE Km.7,700
    7^ MARATONINA DI BIELLA km 21,096
  • DOMENICA 13 LUGLIO
    CARISIO
    4° MEMORIAL CHIORBOLI km 7,500
    1^ECOMEZZAMARATONA SULLE VIE DELL'ORO km 21,096
  • SABATO 26 LUGLIO
    39^ BIELLA OROPA Km.10,200
  • SABATO 18 OTTOBRE
    23° CIRCUITO CITTA' DI BIELLA - MIGLIO
  • DOMENICA 19 OTTOBRE
    44° GIRO PODISTICO INTERN. DI PETTINENGO

Vince Kiprop tra gli assoluti. Al comitato di Torino il "Trofeo delle Province"

Grande Spettacolo come sempre a Pettinengo, nella 42^ edizione del Giro Podistico Internazionale che si conferma tra le prove di "vertice" del calendario Nazionale, unica gara capace di proporre 2 prove di assoluto valore (la maschile e la femminile) ormai tutte le gare storiche propongono ormai solo prove al maschile.
Un giornata autunnale con qualche goccia di pioggia "una tantum", hanno fatto da cornice ad una grande giornata di Atletica Leggera , Pettinengo ha consegnato alla storia un'altra grande e bella pagina di sport.
Il Giro Podistico Internazionale di Pettinengo con il passare degli anni si conferma sempre più , nonostante la crisi le difficoltà crescenti come la più importante gara su strada della nostra Regione ed uno degli appuntamenti atletici più qualificati della nostra penisola .
Undici gare 3 ore di spettacolo sportivo raramente si vedono in manifestazioni su strada, se poi si aggiunge il pranzo offerto a tutti i partenti (600 pranzi offerti ai partecipanti e agli accompagnatori) una premiazione ricchissima con tanto di spettacolo ecco il segreto del successo di una manifestazione che non conosce flessioni anche quando le difficoltà aumentano.
Unico neo, il calo degli iscritti tra i Master, d'altronde con un continuo fiorire di gare in zona "camuffate" da non competitive , che non pagano tasse federali e che la FIDAL non riesce ad arginare e scelte sbagliatissime del Comitato Regionale che assegna i Titoli Regionali alla Gara di Pettinengo (ormai di nessun significato) e in contemporanea ad Orbassano una prova del Corri Piemonte (che assegna un montepremi in denaro alle società) che hanno privato la gara di Società torinesi abitualmente presenti, non poteva che essere così.
L'apertura , come di consueto è stata dedicata al settore giovanile, al Trofeo delle Province con l'assegnazione di 4 titoli Regionale per le categorie Ragazzi e Cadetti
I migliori in regione erano della partita con gare emozionanti palpitanti combattutissime e una presenza vicinissima alle 400 unità .
Il Trofeo delle Province , riservato al settore giovanile, è andato al Comitato di Torino davanti a Cuneo.
Individualmente , le gare sono state appannaggio di Robert Kendell (Allievi ) Davide Genre (Cadetti) Elisa Palmero (cedette) , Francesco Genova (Ragazzi ) , Marta Griglio (ragazze) Andrea Vair (Esordienti AM), Elena Perego (Esordienti AF), Fabio Caucino (Esordienti BM), Chiara Bonello (Esordienti BF).
Tra i master , dove erano in gara anche gli allievi, facile successo per il cuneese Luca Molineri (Atl.Saluzzo) , che con una gara tutta d'attacco ha distanziato di oltre un minuto Carlo Torello Viera (GS Genzianella) e Graziano Giordanengo (Dragonero)
Di altissimo livello la prova femminile, con la presenza di alcune italiane di gran talento.
Dopo una partenza come d'abitudine tranquillissima fuga dopo metà gara per le 2 protagoniste annunciate , la vincitrice dello scorso anno, l'etiope Buze Diriba Kejela e Janet Kisa.
Negli rettilineo d'arrivo, la campionessa del mondo junior 2012, Buze Diriba Kejela già vincitrice bis anche del miglio di Biella del giorno prima, lancia lo sprint che la porta a conquistare la vittoria in 12'43" , la 7^ per l'Etiopia sulla rivale keniana.
Il bronzo , in una sfida tutta italiana va alla debuttante a Pettinengo, Veronica Inglese che precede Valeria Roffino e Giulia Viola che terza fino a 500 metri dall'arrivo ha chiuso con fatica la sua comunque generosissima prova
Tra le master vince Monica Cibin (Atl. Saluzzo)che precede di soli 2secondi la vincitrice delle 2 ultime edizioni Viviana Vellati (Atl.Candelo ).
Tra le allieve nuovo successo della repubblica ceca con Anna Hruba. Gara tatticissima per i primi chilometri quella maschile, tutti in gruppo , poi al termine del primo giro se ne vanno il keniano Kiprop, l'ugandese Kusuro e il Ruandese Rukundo. Il podio è fatto ma Wilson Kiprop , reduce dal successo della mezza di Lisbona , non si accontenta e vuole arrivare da solo , la passerella finale lo porta al traguardo per la terza vittoria di prestigio in Italia dopo la Roma Ostia e Castelbuono, con 17" di vantaggio sul vice camione del mondo di corsa in montagna Geofry Kusuro. Subito fuori dai giochi il 2 volte vincitore del giro Longosiwa, finirà zoppicante al 5°posto rimesso in piedi nel dopo gara da un fisioterapista di lusso , il CT della nazionale di corsa in montagna , pluri medagliata quest'anno Paolo Germanetto Sesto e primo azzurro il sicilian, argento degli europei Under 23 di Tampese Giuseppe Gerratana che ha preceduto di soli 10" Stefano Guidotti e il debuttante Patrik Nasti un po' sottotono Cala il sipario su Pettinengo e sulla 2 giorni biellese (oltre 1100 atleti in gara) Una giornata che ha regalato emozioni , grande spettacolo, promozione per l'atletica e per il territorio che Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion coadiuvati da un centinaio di volontari , alcuni dei quali da oltre quarant'anni sul ponte di comando, hanno mandato in onda con il solito entusiasmo e professionalità . Tanti i complimenti e tanti gli incitamenti a non "mollare" il futuro però come tante manifestazioni sul nostro territorio e incerto e nebuloso , del "doman non ve certezza" recitava un sommo poeta. L'obbiettivo rimane la 50^edizione del 2020. Intanto non resta che ringraziare chi ha consentito di mandare in onda anche l'edizione 2013 , l'associazione Pace Futuro la Regione Piemonte la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella , Diadora ed una serie di Sponsor locali capitanati da Lauretana e Botalla Formaggi e Panificio Patti e comprendendente degli "affezionati" quali Edispe Incip, Termoidraulica Naccarato, Costruzioni Bonandini , Biscottificio Cervo e Menabrea. Nel 2014 si ripartirà il 16 Marzo con la Biella Piedicavallo mentre sabato 10 Maggio doppio appuntamento con Corri Contro l'Emarginazione e La Maratonina di Biella

Nuovo "Record" di presenze al Circuito Città di Biella

Una giornata autunnale, fortunatamente senza precipitazione ha fatto da cornice al 22° Circuito Città di Biella che ha trasformato le strade attorno alla Piazza del Duomo di Biella in una pista di Atletica Leggera.
E' stata ancora un edizione "RECORD" con 591 atleti in gara provenienti da tutta Italia (precedente record 589 partecipanti nel 2012 )e da molti paesi africani che hanno offerto il consueto spettacolo sull'ormai classico anello ricavato attorno alla splendida Piazza Duomo di Biella, sede di arrivo e partenza di tutte le competizioni.
Un grande spettacolo con protagonisti atleti di ogni età, studenti, diversamente abili e campioni che hanno regalato ad ogni gara sfide di altissimo livello per una regia curata nei minimi dettagli dallo staff di Biella Sport Promotion che è riuscito ad orchestrare l'intero programma con ritmo, alternando gare a premiazioni , rispettando l'orario gare con una precisione svizzera.

Sono state, come d'abitudine, le staffette scolastiche ad aprire il programma con 502 studenti in rappresentanza di 107 staffette , che hanno aderito all' invito dell'organizzazione e dell'Ufficio Sport del Provveditorato presente a collaborare con l'organizzazione con la attivissima responsabile dell'Ufficio Educazione Fisica proff.sa Chiara Sperotto
Tra le Scuole Medie inferiori , aria nuova dopo anni di dominio dell' "Istituto Comprensivo di Trivero" successo dell'Istituto Comprensivo di Brusnengo A (Marta Toso, Emma Gentile, Pietro Giachetti, Matteo Fasciana, Andrea Pozza) che hanno preceduto Istituto Lamarmora A e IC do Occhieppo C.
L'IC di Mongrando si è aggiudicata la classifica per il maggior numero di iscritti
Settimo successo consecutivo per il Liceo Avogadro di Biell (Marco Ribotta, Nicolò Polidori, Francesco Beltramo, Elena Benvenuti) tra gli Istituti Superiori, mentre l'ISS Q.Sella ha fatto sua la classifica di "Quantita'"
Di grande "patos" tutte le prove del miglio , che hanno premiato nelle varie categorie maschili: Jean Paul Perret (J/P/S/TM), Giuseppe Affabile (MM35), Massimo Devivo (MM40) Fausto Piras (MM45) Claudio OSELLA (M50), Camillo Carelli (MM55) , Giovanni Galmarini (MM60) Alfredo ANGELINO CATELLA (MM65) e Carlo Michelon (MM70)

Nelle omologhe prove femminili si sono imposte Lidia Frazzei (J/P/S/TF), Franca Gasparotto I (MF45/50).

Combattute anche le serie sprint con i 17 ragazzi diversamente abili dello ,Special Olympics che come succede da anni hanno regalato momenti di grande emozione alla conclusione di una stagione ricca di soddisfazione per l'ASAD Biella
All'interno di questo ricchissimo programma con 3 ore di spettacolo si sono disputate le solite appassionat due prove dedicate ai Top Runner,
Al femminile, è tornata al successo la vincitrice dello scorso anno, la campionessa del mondo junior Diriba Buze Kejela (Etiopia) che bruciava allo sprint la keniana Janet Kisa

Combattutissima la gara maschile, con il keniano Erastus Chirchr , che battuto nel finale lo scorso anno da Floriani, si prendeva la rivincita bruciano proprio negli ultimi metri il torinese Stefano Guidotti ( 4° un anno fa) ed il ruandese Rukundo

E' stata la solita "giornata di Grande sport" per gli sportivi DOC con in cabina di regia Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion, il patrocinio del Comune di Biella e come "Supporter" Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ed una serie di Sponsor locali e tradizionali capitanati da Lauretana e Botalla Formaggi e Diadora e comprendete Auto Var , Edispe Incip, Tabaccheria Poletti, Birra Menabrea e il nuovo entrato Panificio Patti

Poco mosse le classifiche alltime della Biella Oropa dopo la 38^ edizione

Il caldo l'ha fatta da padrone nella 38^ Biella-Oropa
I tempo lo testimoniano; nessuna nuova entrata nella Top 30 femminile.
La vincitrice Marzena Michalska rimane al 4° posto con il 3° posto del 2011, Maura Rinaldo, già 2^ nel 2007 rimane al 13° posto, mentre la 3^ dell'edizione 2013 Viviana Vellati rimane in graduatoria AllTime in 29^ posizione grazie all'8° posto del 2011, edizione che rimane la più qualificata tecnicamente tra quelle disputate, tant'è che tra i primi 30 tempi femminili ben 8 appartengono a quell'edizione.

Al maschile in classifica si muove qualcosa
Migliorano il loro tempo i primi 2 della gara 2013
Houssaine Oukrid, che ad Oropa era già giunto 2° nel 2006 a soli 22 anni, sigla il 16° tempo di sempre eguagliando il vincitore di quell'edizione, il keniano Serem, mentre Fabio Mascheroni risale 3 POSIZIONI giungendo al 17° posto nella AllTime.
Entrambi entrano tra coloro che hanno corso in meno di 50 minuti; la graduatoria ora ne racchiude 18.
Nome nuovo nella TOP 30, Francesco Puppi, giovane ventunenne lombardo, terzo al traguardo, che si colloca al 27° posto della graduatoria che racchiude i migliori 30 tempi delle ultime 9 "riedizioni".

Super Michalska ad Oropa, Oukhrid davanti al favorito Mascheroni nella prova maschile

Successi "Last Minute" alla 38^ Biella Oropa che ha visto al via 400 atleti in una giornata caldissima che ha pregiudicato le prestazioni cronometriche.
Vincono la 9^ Riedizione del Memorial Ismar Pasteris, Marzena Michalska (Fiamme Oro Padova) e Ihoussaine Oukhrid (Pro Patria ARC Busto Arsizio) che si sono iscritti proprio alla vigilia della manifestazione..

Marzenza Michalska al traguardo Houssaine vincitore della prova maschile Podio Femminile
Nella prova femminile arriva il terzo successo biellese da quando la gara è ripartita nel 2005.
Dopo quello di Alberto Mosca, lo scorso anno, e di Ilaria Zaccagni nel 2010, vince agevolmente la poliziotta di Pettinengo, Marzena Micheska, già 3^ nel 2011 e secondo lo scorso anno, che dopo un lungo stop per infortunio stà pian piano ritrovando condizione e morale..
Proprio il 2° posto di Carisio martedì scorso l'ha convinta alla vigilia di presentarsi alla classica in salita, passaggio per la preparazione per un maratona autunnale, tant'è che dopo aver tagliato il traguardo ha proseguito per un allenamento di altri 10 km..
Senza storia la prova femminile, con la Michalska subito al comando sin dai primi metri e con il podio completato da Maura Rinaldo (Atl.Susa) che ripeteva il piazzamento del 2007 e finiva a 3'28" e da Viviana Velatti (Atletica Candelo) 50 giorni fa prima sul traguardo di Oropa nella 2 Santuari, che terminava a 4'48"e salendo per la prima volta sul podio della Biella Oropa..
.
Piu' combattuta la gara maschile, con il testa a testa iniziale tra Ihoussaine Oukhrid e Fabio Mascheroni (Corradini Rubiera) che si risolveva solo negli ultimi chilometri con l'attacco dell'atleta "magrebino" nel tratto durissimo delle "Cave".
Sul traguardo separavano la coppia "regina" maschile della 38^ edizione solo 10", vinceva Oukhrid in grande difficoltà nel tratto in pave' del "Preto delle Oche, tanto che Mascheroni, già 4° lo scorso anno, dava la sensazione, se avesse osato di piu', che la vittoria poteva essere alla sua portata..
Completava il podio il giovane ventunenne Francesco Puppi (Daini Carate) che chiudeva a 1'50" dal vincitore.
Ottima la prestazione per il biellese Luca Valz ( Atletca Monterosa) 5° al traguardo..
.
La giornata caldissima in partenza, e per la prima parte del percorso, nonostante i 4 ristori, i 2 spugnaggi e le 3 docce hanno condizionato le prestazioni cronometriche, con unica eccezione per il secondo della generale maschile, Fabio Mascheroni capace di migliorarsi di 58" rispetto al 2012, quando però alla prima esperienza era finito giù dal podio.
Tra le società doppio successo, di misura dell'AS Gaglianico 1974 che tra le società numerose, ha preceduto di una lunghezza l'Atletica San Marco Busto Arsizio e nella classifica a punteggio (primi 200 arrivati) dove chiudeva con soli 9 punti sempre sulla società "bustocca".
Superlativa come sempre l'organizzazione curata dal Gac Pettinengo e da Biella Sport Promotion, con un gruppo di lavoro collaudatissimo che si è veramente superato sotto tutti gli aspetti e con l'AIB Biella Orso sul tracciato e ai ristori a rendere agevole e confortevole la salita a d Oropa dei concorrenti..
Un ricchissimo "buffet" finale realizzato con la collaborazione di Fonti Lauretana, Birra Menabrea, Biscottificio Cervo a posto il "sigillo" ad un'altra giornata storica per lo sport biellese e per la società organizzatrice che ogni anno porta in provincia migliaia di podisti in quello che è un vero e proprio "turismo" sportivo". Un pool di sponsors formato da Fonti Lauretana, Botalla Formaggi, Auto Var, e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ha consentito la realizzazione del 5° evento della stagione per Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion che da domani si concentreranno sui prossimi 2 eventi, il 22°Circuito Città di Biella e 43°Giro di Pettinengo in programma il 19 e 20 ottobre prossimi.

Classifiche Biella Oropa

Tris maghrebino nella manifestazione dei record

Il record era annunciato e Record c'è stata alla maratonina di Biella che con i partecipanti alla 5 Miglia ha superato il muro dei 500 iscritti di cui 494 giunti al traguardo.
Dopo 4 edizioni "sofferte" con presenze inferiori alle aspettative finalmente anche la prova biellese decolla nonostante un calendario sempre più affollato al limite del "collasso".
Edizione "Record" con oltre 50 atleti in più dell'edizione già record del 2012. Ci voleva questa ulteriore iniezione di fiducia per il comitato organizzatore, che aveva minacciato la cancellazione dopo le prime 4 edizioni sottotono, che ha in "cabina di regia" Biella Sport Promotion e Gruppo Amici Corsa, che tra poco meno di un mese, dopo già 3 appuntamenti organizzativi scenderanno nuovamente in campo per altri 2 appuntamenti prima della pausa estiva che li porterà alle gare autunnali (Circuito di Biella, Giro di Pettinengo) l'autentico fiore all'occhiello che li ha fatti conoscere nel Mondo.

Nonostante l'euforia per il successo un po' di "amaro in bocca" trapela dal comitato organizzatore per qualche errore di percorso nella 5 Miglia che ha coinvolto tra l'altro la favorita della prova femminile Valeria Roffino, che ha seguito una motocicletta addetta alle ripresa anziché seguire le frecce, rimediando la squalifica. Mi spiace moltissimo per questi errori che hanno coinvolto anche un gruppo di master, commenta Claudio Piana a nome del comitato organizzazione, ci ha un po' rovinato la festa, sono da sempre molto critico quando queste cose succedono in altre manifestazioni, nonostante la massima attenzione nella tracciatura e alla grande professionalità del personale della Protezione civile Biella Orso è successo anche a noi a dimostrazione che c'è sempre da imparare e molto da lavorare, ce ne assumiamo tutte le responsabilità, è la prima volta che succede e mi stupisco abbia coinvolto anche chi conosceva il percorso per averlo affrontato negli anni scorsi, se ci sarà una prossima edizione faremo ancora più attenzione per ora posso solo dire che sconteremo del 50 % l'iscrizione di coloro che sono stati danneggiati per l'appuntamento prossimo con la Biella Oropa.

Nella prova corta sulle 5 MIGLIA, vince la coppia Bona Righetti che il prossimo 8 luglio diventeranno Coppia a tutti gli effetti in quanto convoleranno a Nozze.
Al femminile 3° successo consecutivo per Maria Righetti (Atletica Lecco) davanti a Valentina Menonna (Splendor Cossato) e Samantha Ghedini (GS Zegna).

Il podio della 5 miglia maschile Il podio della maratonina femminile Il podio della maratonina maschile


Al maschile Francesco Bona (Aeronautica) si impone davanti a Paolo Finesso (Triangolo Lariano) e al vincitore del 2012 Alberto Mosca (Orecchiella Garfagnana) che era impegnato anche nella duplice veste di Atleta ed organizzatore del campionato dei Commercialisti di Piemonte Liguria e valle d'Aosta.

Nella Mezza al femminile, finisce solo 4^ la favorita della vigilia Khadija Arafi.
La vittoria nettissima è per Claudia Gelsomino (Atletica Palzola) in 1h20'30 davanti a Valentina Velatti e a Marzena Michelka, che conferma il terzo posto di un anno fa.

Ancora nel segno dell'africa, per il 6°anno consecutivo, la gara maschile.
Dopo 3 vittorie "filate" del Kenia è arrivato il terzo successo consecutivo per il Marocco, con Abdelhadi Laaouina (Atletica Susa) 1h 09'32 che relega alla piazza d'onore il vincitore 2012 Abderrahim Karim, il podio tutto magrebino si completa con il 3° posto di Adil Lyazali.
Primo degli italiani Diego Abbatescanni (Atletica Palzola) 4°, a solo 8 secondi dal bronzo.

Cala il sipario sull'edizione 2013, che conferma la grande macchina organizzativa della società organizzatrice capace di mettere in campo oltre 150 volontari coordinati da Gino Marangoni e dall' AIB Biella Orso che hanno gestito le Protezioni Civili locali impegnate nei paesi attraversati dalla gara e le sezioni Ana dei Paesi attraversati che hanno gestito Ristori e Spugnaggi.
Un notevole sforzo organizzativo ,andato in scena grazie al patrocinio del Comune di Biella e ad un pool di sponsor affezzionatissimi formato da Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Acqua Lauretana, Botalla Formaggi, Zegna Baruffa e Auto Var.
Un ennesimo successo per la Corazzata Biella Sport Promotion e Gruppo Amici Corsa che scenderanno nuovamente in campo tra poco meno di un mese, quando il 16 luglio si Correrà a Carisio il Memorial Gino Chiorboli ed il 20 luglio, la 38^ Biella Oropa.

Scarica le classifiche delle gare. Scarica

Bona e Roffino tingono d'azzuro la "Corri Contro l'Emarginazione"

Continua a tingersi d'azzurro la "Corri Contro l'Emarginazione" di Biella.
Anche la 17^ edizione ha visto il successo di 2 nazionali, Francesco Bona (Aeronautica) e Valeria Roffino (Fiamme Azzurre). che riiscrivono il loro nome in un albo d'oro di grande caratura e che comprende tra l'altro Marzena Michalska (3 vittorie), Fatna Maraoui, Nadia Ejjafini, Valeria Straneo e Alberto Mosca.

Quella di Bona è addirittura il 6 successo dal 2004, quando vinse per la prima volta, sicuramente l'ultima vittoria nella gara organizzata da GAC Pettinengo e Biella Sport Promotion, da "single" in quanto a luglio porterà all'altare Maria Righetti, la vincitrice della gara femminile dello scorso anno.
Alle spalle di Bona, in fuga solitaria dal secondo dei 3 giri dell'anello attorno al Villaggio sportivo di Biella e terminato staccato di soli 12" Edward Young (Pod.Valchiusella), mentre serrata la lotta per la terza posizione che ha visto racchiusi in un "fazzoletto di 12" Francesco Bianco (Atl.Palzola) Alberto Accatino (UGB) e Davide Cestariolli (Circuito Running) terminati nell'ordine.

Senza storie la prova femminile con Valeria Roffino che ripete il successo 2010, giungendo addirittura 9^ assoluta e migliorando di 1'25" il suo primato sul nuovo percorso che aveva ottenuto nel 2011 quando era giunta alle spalle di Straneo e Michalska.
A proposito di Michalska, ottimo il rientro per la poliziotta di Pettinengo che dopo oltre 4 mesi di stop ed un paio di settimane di allenamenti giungeva 3^ staccata di soli 27" da una Viviana Vellati ( Atl.Candelo) che continua a collezionare successi e podi importanti in questo 2013



Tra le società, vittoria del Circuito Running nel Trofeo Botalla Formaggi a punti, su Splendor Cossatoe Atletica Monterosa.
L'A.S. Gaglianico 1974 si è aggiudicato il trofeo Comune di Biella riservato alle società numerose. La manifestazione si è realizzata grazie all'indispensabile apporto di Lauretana, Formaggi Botalla, Diadora e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, al patrocinio dell'Assessorato allo Sport del Comune di Biella e grazie alla collaborazione della Polizia Municipale del Gruppo della Protezione Civile Biella Orso e di Antica Farmacia Gambarova, Biscottificio Cervo e Birra Menabrea che hanno messo a disposizione il ricchissimo ristoro di fine gara
La gara di domenica è stata la seconda della stagione con Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion in cabina di regia e grazie alla splendida giornata estiva a raccolto una buona presenza anche di partecipanti anche alla non competitiva, quasi 300 i presenti in tutto sono stati i partecipanti alle 2 prove.

Il prossimo appuntamento che vedrà le due società impegnate sarà, sabato 22 Giugno quando dalle 19,00 si correrà la 6^Maratonina di Biella e la 3^5 Miglia.
Si correrà sul collaudato percorso molto spettacolare e pittoresco degli ultimi anni, che una volta lasciata Biella toccherà i comuni di Occhieppo Inf., Mongrando, Borriana, Sandigliano e Ponderano per far rientro nuovamente in Biella in Piazza Duomo, dopo un giro veramente panoramico e divertente.
Con la "mezza" si correrà la 3^ 5 Miglia (agonistica e non competitiva) che partirà in contemporanea alla "mezza" e arriverà in piazza Duomo dopo aver percorso la parte iniziale e la parte finale della 21 Km, questa gara assegnerà quest'anno i titoli regionali dei Commercialisti di Piemonte-Valle d'Aosta e Liguria.
Sono già aperte le iscrizioni. Dopo l'appuntamento del Giugno 2 saranno gli appuntamenti di luglio con la collaborazione al Memorial Chiorboli di Carisio (16 Luglio) e l'organizzazione della 38^ Biella Oropa del 20 Luglio.

Su Terzotempotv e biellaedintorni.it video e foto della Biella Piedicavallo

E' possibile acquistare, presso il sito di TerzoTempoTV.com, il dvd ufficiale della 33ª edizione della BIELLA-PIEDICAVALLO.
Compilate il modulo al seguente indirizzo http://terzotempotv.com/podismo/24032013-33a-biella-piedicavallo/ per ricevere comodamente il dvd a casa

Andrea Battagin
Creatore/Responsabile www.terzotempotv.com
info.terzotempotv@gmail.com
Cell. 392.81.92.703
Cell. 338.88.05.106

Potete trovare le fotografie della gara su biellaedintorni (http://www.biellaedintorni.it/)

Sprazzi d'azzurro illuminano la Biella Piedicavallo

Due sprazzi di "azzurro" nel cielo plumbeo di Piedicavallo.
Tommaso Vaccina e Valeria Roffino hanno siglato la 33^ Biella Piedicavallo G.P. Botalla Formaggi, Trofei Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Lauretana e Comune di Biella con prestazioni di grande valore in una giornata piovosa e fredda che ha tenuto a "letto" una quarantina di atleti (30 avevano già pagato) che si erano prescritti.
Ancora due azzurri alla vittoria, sul traguardo della "classica" biellese ritornata lo scorso anno dopo oltre un decennio, due nomi importanti, dell'atletica leggera, più volte azzurri e campioni d'Italia per la "storica"prova in salita, che negli anni aveva annoverato tra i vincitori atleti che in carriera avevano vestito l' azzurra a cominciare da Luciano Acquarone vincitore della seconda edizione per proseguire con Giambattista Bassi, Franco Ambrosioni, Aldo Allegranza Walter Durbano e Giuseppe Miccoli, Franco Arese ai due primatisti Gianni Demadonna e Rita Marchisio e ai vincitori 2012 Marzena Michalska e Gabriele Abate.

Bellissima la gara maschile.
Una sorta di prova ad eliminazione, per i primi 5 km guidano in 5, Vaccina, Belluschi Abate e i "magrebini" Tyar e Rachhi.
Il primo a cedere è il vincitore 2012, Gabriele Abate, che rientrava alle gare dopo 4 mesi di Stop.
Verso metà gara sulla spinta di Tommaso Vaccina, già dominatore di 2 Biella Oropa, il quartetto si frazione ed è sfida a 2, Vaccina, Tyar.
Negli ultimi 5 km. cambia decisamente passo Vaccina che guadagna metri su metri e giunge al traguardo con 1'36' su Tyar mentre Michele Belluschi conquista il bronzo ed Abate chiude soddisfatto per il rientro in 5^posizione.
Nonostante il tempo inclemente, a testimonianza che le condizioni per correre erano quasi ideali Tommy Vaccina ha chiuso in 1h07'17", 3" meglio del tempo del vincitore 2012

Grande prestazione anche per Valeria Roffino, la specialista delle siepi, reduce da una brillante stagione di cross " e praticamente alla seconda gara lunga in carriera chiudeva al 12° posto assoluto in 1h20'04" terza prestazione di tutti i tempi della gara, dopo lo stagionato primato di Rita Marchisio (1h16'42") e 1h19'19" della vincitrice dello scorso anno Marzena Michalska.
Il podio della gara femminile si completava con Viviana Vellati (Atletica Candelo), che ripeteva l'argento dello scorso anno, togliendo però 4 minuti alla sua prestazione 2012 e dalla verbanese Monica Bottinelli

I trofei messi in palio che assegnava i premi alla memoria di alcune pietre miliari della gara, Enrico Rizzo, Renato Damarco, Paolo Bellini e del fondatore Ismar Pasteris premiavano l'As Gaglianico 1974 (classifica numerosa) il GSA Valsesia (classifica a punti maschile) e il Gs Zegna Trivero (classifica a punti femminile).

In 248 hanno effettuato l'iscrizione, 216 anno preso il via in 214 sono giunti al traguardo, siamo ancora lontani dal record di partenti del lontano 1974 (451 atleti al traguardo) un risultato che incoraggia ad andare avanti in quanto ottenuto in pessime condizioni climatiche e in una domenica strapiena di appuntamenti.

Centinaia di volontari sul percorso della protezione Civile Biella Orso e Valle Cervo hanno vigilato sulla viabilità e tutte le Sezioni degli alpini della Valle Cervo hanno contribuito alla realizzazione dei 4 punti di ristoro sul percorso e all'arrivo.
Lo squadrone del GAC Pettinengo alla prima delle sei organizzazioni della stagione con in cabina di regia Claudio Piana e alle varie postazioni Stafano e Claudio Musso, Gianluca Osella, Pieralberto Ferrarotti, Stefano Mazzetto, Ruggero Pregnolato, Aureliano Robbiolo, Pietro Baldi,Roberto Ficarotta, Elisabetta Vigna, Lucia gaia, Cristina Pozzo, Marco Bozzonetti, Luigi e Paolo Sartori, Marzena Michalska hanno aperto con una grande prestazione di squadra in condizioni non certo ottimali la lunga stagione delle corse.
Grazie al patrocinio del Comune di Biella, di tutti i comuni della Valle Cervo e a un pool di Sponsor " amici" formato da Acqua Lauretana, Botalla Formaggi, Diadora e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella hanno consentito la realizzazione della manifestazione che ha trovato validi supporter anche in, Silmafer, Groupama Assicurazione, Chiorboli Serramenti, Studio Architetto Silvano Sessa, Concessionaria AUTO VAR, Gelateria Berinetti, Birra Menabrea, Biscottificio Cervo, Gedar e nei ristoranti di Piedicavallo il Gatto Azzurro e la Rosa Bianca.
Nel 2014 bisognerà cercare una data meno affollata, per "tentare" di crescere nelle presenze, intanto il prossimo 12 maggio andrà in "scena" la seconda gara della stagione per Gac Pettinengo e Biella Promotion, la tradizionale Kermesse attorno allo stadio Lamarmora di Biella, la 17^ Corri Contro l'Emarginazione.
Clicca qui per scaricare la classifica della gara

Più di 200 gli atleti iscritti alla Biella-Piedicavallo
Abate e Ruffino i favoriti

Parte Domenica con la 33^ Biella Piedicavallo la stagione biellese delle corse su strada 2013.
Domenica alle ore 10, ritorna per il secondo anno una delle classiche storiche del podismo Biellese che agli inizi degli anni 70 con il Giro di Pettinengo e la Biella Oropa formano il tris di gare piene di fascino e capaci di varcare i confini regionali e di dare lustro al nostro territorio.
Ritornata lo scorso anno dopo 10 anni di assenza, la corsa ideata e creata dal vulcanico Ismar Pasteris e dallo storico Gs Pavignano sarà una sorta di "prima" anche per GAC Pettinengo e Biella Sport Promotion che nel corso dell'anno proporranno altri 5 appuntamenti con chiusura il 20 ottobre con lo storico Giro di Pettinengo Si correrà sulla distanza di km.19,300 e sul tracciato storico, quello che ha visto, grandi campioni cimentarsi e salutare nel 1973 e nel 1974 il doppio successo di uno dei grandi di quel periodo Franco Arese.

La partenza avverrà da Biella Via Lamarmora (fronte Gelateria Bertinetti) ore 10, e dopo aver attraversato Via Italia, Via Dante, Via Repubblica Via Salita Riva, Via Ogliaro la gara salirà a Pavignano e attraverso tutti i comuni della Valle Cervo sino al mitico Ponte Pinchiolo che porterà i corridori all'erta finale e al sospirato traguardo di Piedicavallo.
Le preiscrizioni (a tariffa ancora agevolata) scadranno venerdì alle ore 24 (su www.biellasport.net il modulo per l'iscrizione on line) e poi riapriranno alle 7,30 di Domenica al Ritrovo di partenza in Piazza Vittorio Veneto.
Ad oggi le iscrizioni hanno già superato il muro dei 200 partecipanti, in linea con quelle dello scorso anno, ma gli organizzatori sono fiduciosi che molti ancora si aggiungeranno in queste ore e nella sezione domenicale last minute nonostante domenica il calendario delle gare sia zeppissimo di impegni che finisce per penalizzare non poco le gare periferiche vista la crisi e i costi per muoversi.
In 242 hanno partecipato alla passata edizione (232 i classificati) lontano dal record di partenti del lontano 1974 (451 atleti al traguardo) ma pur sempre la 4 edizione come presenze, un risultato confortante in quanto negli anni 80 e 90 solo in 2 occasioni si superò la barriera dei 200 partenti e l'ultima edizione corsa prima della sospensione, nel 2001 vide 131 atleti al traguardo.
Anche il ritorno della Biella Oropa, che avvenne nel 2005, per la regia dello stesso staff organizzativo impegnato nel ritorno della Biella Piedicavallo, avvenne in modo soft con 207 atleti arrivati che nel giro di 7 anni raddoppiarono.

Gabriele Abate (GS Orecchiella) e Marzena Michaska (Fiamme Oro Padova) hanno siglato la 32^ edizione. Due nomi importanti, dell'atletica leggera, più volte azzurri e campioni d'Italia hanno salutato il ritorno della Classica in salita di km.19,300, che negli anni aveva annoverato tra i vincitori atleti che in carriera avevano vestito l' azzurra a cominciare da Luciano Acquarone vincitore della seconda edizione per proseguire con Giambattista Bassi, Franco Ambrosioni, Aldo Allegranza Walter Durbano Giuseppe Miccoli, Franco Arese e i due primatisti della prova Gianni Demadonna e Rita Marchisio.
Domenica dei protagonisti della scorsa edizione mancherà Marzena Michalska, la poliziotta di Pettinengo è ancora alle prese con il recupero dopo l'infortunio patito a Bolzano l'ultimo dell'anno, mentre per Gabriele Abate si tratta di un rientro alle gare dopo un lungo stop per infortunio.
La gara maschile si annuncia al momento come la più qualificata e aperta, visto che le condizioni di Abate potrebbero non essere quelle dello scorso anno quando si impose agevolmente con 1'39" sul secondo.
A lottare per il successo con il più volte azzurro e campione d'italia di corsa in montagna dovrebbero esserci il pavese Tommaso Vaccini ( 2 successi alla Biella Oropa) il marocchino Abdelhadi Tyar, Michele Belluschi, Francesco Bianco ( 3° lo scorso anno), mentre un posto nella Top ten potrebbero ritagliarsela come lo scorso anno i biellesi Carlo Torello Viera e Stefano Velatta.

Al femminile ad oggi la favorita, iscritta dell'ultim'ora dovrebbe essere la biellese delle Fiamme Azzure Valeria Roffino più volte azzurra e campionessa d'italia reduce da una brillantissima stagione di cross e dalla vittoria di domenica scorsa alla Stravicenza che avrà come principale avversaria la distanza, affrontata una sola volta in gara durante un incontro internazionale con l'Italia nel 2012, Attenzione quindi a Viviana Vellati (Atletica Candelo) seconda lo scorso anno e in buonissima condizione di forma e reduce dal 3° posto a suon di primato personale nella recente mezza maratona del Lago Maggiore.
Ma tanti saranno i master che andranno a spartirsi gli oltre 200 premi in palio per le 15 categorie previste da programma oltre ai premi in denaro per i migliori e le migliori 10.
Si assegneranno anche i prestigiosi Trofei alla memoria, Enrico Rizzo, Renato Damarco Paolo Bellini e Ismar Pasteris per cui sono in corsa GSA Valsesia, Gaglianico 1974, Spendor Cossato e GSA Pollone, le formazioni più agguerrite tra le iscritte.
I primati della corsa sono entrambi datati 1982, quando si corse la 12^ edizione e portano la firma di 2 grandi personaggi dell'atletica italiani di quegli anni, Rita Marchisio, la cuneese tra le pioniere della maratona italiana con la sua vittoria di Osaka, che siglò 1h16'42" e il trentino Gianni Demadonna, ora apprezzato menage che corse in 1h 04'42.

In tanti lavoreranno come sempre sul tracciato Dai Volontari della protezione Civile Gruppo Valle Cervo e Biella Orso agli Alpini dei gruppi di Andorno, Tollegno, Sagliano, Campiglia Cervo e Piedicavallo che cureranno anche i Ristori sul tracciato e quelli finali. Grazie al patrocinio del Comune di Biella, di tutti i comuni della Valle Cervo e di un pool di Sponsor formato da Acqua Lauretana, Botalla Formaggi, Diadora e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella hanno consentito la realizzazione della manifestazione che ha trovato validi supporter anche in, Silmafer, Groupama Assicurazione, Chiorboli Serramenti, Studio Architetto Silvano Sessa, Concessionaria AUTO VAR, Gelateria Berinetti, Birra Menabrea, Biscottificio Cervo, Gedar e nei ristoranti di Piedicavallo il Gatto Azzurro (servirà il pasta party) e la Rosa Bianca.

Il 24 marzo ritorna la Biella-Piedicavallo

Ritornata dopo 11 anni lo scorso 25 marzo la Biella Piedicavallo, una delle gare storiche del panorama Piemontese delle corse su strada, verrà riproposta anche quest'anno il prossimo 24 marzo.
Come da pronostico, Gabriele Abate (GS Orecchiella) e Marzena Michaska (Fiamme Oro Padova) hanno siglato la 32^ edizione.
Due nomi importanti, dell'atletica leggera, più volte azzurri e campioni d'Italia hanno salutato il ritorno della Classica in salita di km.19,300, che negli anni aveva annoverato tra i vincitori atleti che in carriera avevano vestito l'azzurra a cominciare da Luciano Acquarone vincitore della seconda edizione per proseguire con Giambattista Bassi, Franco Ambrosioni, Aldo Allegranza Walter Durbano Giuseppe Miccoli, Franco Arese e i due primatisti della prova Gianni Demadonna e Rita Marchisio.

In 243 hanno partecipato alla passata edizione (232 i classificati) lontano dal record di partenti del lontano 1974 (451 atleti al traguardo) un risultato che ci spinge ad andare avanti in quanto negli anni 80 e 90 solo in 2 occasioni si superò la barriera dei 200 partenti e l'ultima edizione corsa prima della sospensione, nel 2001 vide 131 atleti al traguardo, 101 in meno della riedizione del 2012

Anche quest'anno, la manifestazione si avvarrà dell'organizzazione dello staff del Gruppo Amici Corsa Pettinengo in collaborazione con Biella Sport Promotion, gli storici gruppi alla testa di manifestazioni come il Giro Podistico di Pettinengo, il Circuito Città di Biella. la Maratonina di Biella e da 6 anni anche della Biella Oropa e della collaborazione di centinaia di volontari dislocati sul percorso della protezione Civile Biella Orso e Valle Cervo che lo scorso anno hanno vigilato sulla viabilità e di tutte le sezioni alpine della Valle Cervo che hanno contribuito magnificamente alla realizzazione dei 4 punti di ristoro sul percorso.
La partenza avverrà da Biella Via Lamarmora (Fronte Gelateria Bertinetti)) e dopo aver attraversato per intero il cuore di Biella (Via Italia) si salirà da Pavignano attraverso tutti i comuni della Valle Cervo sino al mitico Ponte Pinchiolo che porterà i corridori all'erta finale e al traguardo di Piedicavallo. Non sappiamo quali "numeri" riusciremo a fare, però, sulla scorta dell'esperienza avuta con il ritorno della Biella Oropa, che in 6 anni ha raddoppiato i partecipanti sino a toccare quota 500 lo scorso luglio, siamo convinti che anche la Biella Piedicavallo dopo l'esordio 2012 in un paio di stagioni tornerà a portare nel biellese tantissimi appassionati della corsa anche oltre i confini territoriali

Chi lo desidera può anche prenotare il BUS NAVETTA (4 €) che verrà pagato al ritiro del pettorale alla consegna del TICKET

Aggiornate le graduatorie del giro

Trovi le nuove graduatorie del giro di Pettinengo cliccando qua

I giovani campioni vincono a Pettinengo

Grande Spettacolo come sempre a Pettinengo, 644 atleti in gara nella 42^ edizione del Giro Podistico che al maschile nella prova internazionale ha registrato dopo 15 vittorie Keniane, 4 Etiopi e una di Marocco e Uganda il primo successo per l'Eritrea con il giovanissimo talento Abrar Osman Adem.
Un sole splendido, una temperatura estiva hanno fatto da cornice ad una grande giornata di Atletica Leggera, Pettinengo ha consegnato alla storia un'altra grande pagina di sport.
Il Giro Podistico Internazionale di Pettinengo con il passare degli anni si conferma sempre più, nonostante la crisi le difficoltà crescenti come la più importante gara su strada della nostra Regione ed uno degli appuntamenti atletici più qualificati della nostra penisola.
Undici gare 3 ore di spettacolo sportivo raramente si vedono in manifestazioni su strada, se poi si aggiunge il pranzo offerto a tutti i partenti (700 pranzi offerti ai partecipanti e agli accompagnatori) una premiazione ricchissima con tanto di spettacolo ecco il segreto del successo di una manifestazione che non conosce flessioni anche quando le difficoltà aumentano.

L'apertura, come di consueto è stata dedicata al settore giovanile, al Trofeo delle Province con l'assegnazione di 4 titoli Regionale per le categorie Ragazzi e Cadetti.
I migliori in regione e non solo erano della partita con gare emozionanti palpitanti combattutissime e una presenza vicinissima alle 400 unità.
Ha la sciato tutti a bocca aperta l'assolo nella gara cadette d Nicole Svetlana Reina autentico talento e neo campionessa italiana, capace di conquistare la seconda vittoria sul traguardo di Pettinengo
Il Trofeo delle Province, riservato al settore giovanile, è andato al Comitato debuttante di Como/Lecco che ha preceduto Torino e Cuneo.

Individualmente, le gare sono state appannaggio di Jakub Zemanik (Allievi), Simone Tavella (Cadetti), Nicole Svetlana Reina (cedette) con titolo regionale a Sara Borello, Leonardo Vanini (Ragazzi), con titolo rgionale a Rodrigo Vassallo, Elisa Palmero (ragazze) Alessandro Mo (Esordienti AM), Valery Costa (Esordienti AF), Daniele Boglietti (Esordienti BM), Giulia Bergamaschi (Esordienti BF).
Tra i master, dove erano in gara anche gli allievi, 199 arrivati, è tornato al successo, praticamente al nuovo debutto di carriera, dopo anni di assenza dalle gare, Alberto Accatino (UGB), che con una gara accorda è riuscito a regolare nel corso del secondo giro l'esperto Mountasser e Davide Cestariolli.
Di altissimo livello la prova femminile, dopo una partenza tranquillissima fuga per le 3 protagoniste annunciate Kejela Buze, Berha e Berhane.
Negli ultimi 400 metri, la campionessa del mondo junior, Diriba Kejela Buze già vincitrice al miglio di Biella del giorno prima, lancia l'attacco che la porta a conquistare la vittoria in 12'42", era dal 2006 che non si vinceva con un tempo così alto, al 2° posto la connazionale Berha e l'eritrea Baehane.
Al 5° posto prima italiana, la debuttante a Pettinego, Federica Dal Ri che precede la biellese Valeria Roffino la sorpresa di giornata, Laura Bottini ed una Marzena Michalska in ripresa dopo un periodo di appannamento
La vittoria della Kejela Buze consente all'Etipoia di pareggiare il kenia nel computo di vittorie femminili al Giro di Pettinengo
Tra le master ripete il successo 2011 Viviana Vellati (AStl.Candelo ) che infligge 22" ad Ignazia Camalleri, mentre il podio si chiude con la 3^ posizione di Angela Lano staccata di 37".
Edizione record della gara Femminile, in partenza unica per tutte le categorie che ha visto classificate 98 atlete

Gara tatticissima per i primi chilometri quella maschile, tutti in gruppo, poi al termine del primo giro se ne vanno in 4 africani tirati sempre dall'eritreo Abrar Osman Adem, il più attivo sin dall'avvio con il campione del mondo junior Awel Mutkar che appare in difficoltà.
Nel corso dell'ultima tornata rimangono in 3, tutti junior con i 2 protagonisti del mondiale juonir di Barcellona, c'è il sedicenne ugandese Kipiego.
Come molte volte è successo è lo strappo finale ed il rettilineo in leggera ascesa a consegnare la vittoria al giovane eritreo Abrar Osman Adem che si prende così la rivincita su Awel che l'aveva beffato pochi mesi fa a Barcellona.
Poi ancora tanta africa per le prime 8 posizioni poi il promettente Michele Fontana che precede nella classifica degli italiani un sorprendente Paolo Finesso (11°) e Gabriele De Nard (12°)

Cala il sipario su Pettinengo sulla 2 giorni biellese (1233 atleti in gara).
Una giornata che ha regalato emozioni, grande spettacolo, promozione per l'atletica e per il territorio che Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion coadiuvati da un centinaio di volontari, alcuni dei quali da oltre quarant'anni sul ponte di comando, hanno mandato in onda con il solito entusiasmo e professionalità.
Tanti i complimenti e tanti gli incitamenti a non "mollare" il futuro però come tante manifestazioni sul nostro territorio e incerto e nebuloso e si vive un po alla giornata.
L'obbiettivo rimane la 50^edizione del 2020 però non è detto che come tutte le belle storie prima o poi anche la storia di Pettinengo finisca.
Intanto non resta che ringraziare chi ha consentito di mandare in onda anche l'edizione 2012, l'associazione Pace Futuro la Regione Piemonte la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Rewoolution ed una serie di Sponsor locali capitanati da Lauretana e Botalla Formaggi e comprendendente degli "affezionati" quali Edispe Incip, Termoidraulica Naccarato, Costruzioni Bonandini,,Tabaccheria Poletti, Rammendatura Pontecervo, Biscottificio Cervo e Menabrea.

Scarica le classifiche del Giro di Pettinengo

Trivero pigliatutto tra le scuole medie. Tris di Floriani nel miglio maschile.

Una splendida giornata estiva con temperature sopra la media del periodo hanno fatto da cornice al Circuito Città di Biella che ha trasformato per la 21^volta il "cuore" di Biella in una pista di Atletica Leggera
E'stata un edizione "RECORD" con 589 atleti in gara provenienti da tutta Italia (precedente record 575 partecipanti nel 2006 )e da molti paesi africani che hanno offerto il consueto spettacolo sull'ormai classico anello ricavato attorno alla splendida Piazza Duomo di Biella, sede di arrivo e partenza di tutte le competizioni.
Un grande spettacolo con protagonisti atleti di ogni età, studenti, diversamente abili e campioni che hanno regalato ad ogni gara sfide di altissimo livello per una regia curata nei minimi dettagli dallo staff di Biella Sport Promotion che è riuscito ad orchestrare l'intero programma con ritmo, alternando gare a premiazioni, rispettando l'orario gare con una precisione svizzera.

Sono state, come d'abitudine, le staffette scolastiche ad aprire il programma con 487 studenti in rappresentanza di 104 staffette, che hanno aderito all'invito dell'organizzazione e dell'Ufficio Sport del Provveditorato presente a collaborare con l'organizzazione con la neo responsabile dell'Ufficio Educazione Fisica proff.sa Chiara Sperotto
Tra le Scuole Medie inferiori si è confermato "pigliatutto" l'Istituto Comprensivo di Trivero che ha preceduto l'Istituto Lamarmora e la SM di Lessona.
Da sottolineare il lodevole gesto della Scuola Vincitrice ( si è imposta anche nella speciale classifica riservata agli istituti Numerosi) che devolverà i montepremi vinti all'istituto Novi di Modena colpito dal recente terremoto
Sesto successo consecutivo per il Liceo Avogadro di Biella tra gli Istituti Superiori, che ha preceduto con un recupero nell'ultima frazione l'I.I.S. R.Vaglio e l'l'I.I.S.E. Bona già sul podio lo scorso anno

Di grande "patos" tutte le prove del miglio, che hanno premiato nelle varie categorie maschili: il "ceco"Jakub ZEMANIK (J/P/S/TM), Stefano VELATTA (MM35), Roberto BELLONE (MM40) Giovanni CREMONTE (MM45) Claudio OSELLA (M50), Silvano GUIDOLIN (MM55), Silverio COVA CAIAZZO (MM60) Alfredo ANGELINO CATELLA (MM65) e Oscar IACOBONI (MM70)
Nelle omologhe prove femminili si sono imposte laura BOTTINI (J/P/S/TF), Simonetta TAGLIAVINI (MF45/50) Annamaria GALBANI (MF55/60) Combattute anche le serie sprint con i 24 ragazzi diversamente abili dello,Special Olympics che come succede da anni hanno regalato momenti di grande emozione alla conclusione di una stagione che ha portato a Biella i Giochi Nazionali
Il gran finale è stato dedicato come sempre alle due prove dedicate ai Top Runner, Al femminile, è tornata al successo l'Etiopia con la campionessa del mondo junior Diriba Buze Kejela mentre la biellese Valeria Roffino conquistava il bronzo alle spalle dell'altra etiope Bertha Combattutissima la gara maschile, sicuramente una tra le più emozionanti d delle ultime edizioni con vittoria allo sprint per Juri Floriani (Fiamme Gialle) che conquistava sul traguardo di Biella la 3 vittoria, 10 anni dopo il primo successo datato 2002, lasciandosi alle spalle una coppia keniana

E'stata la solita "giornata di Grande sport" per gli sportivi DOC con in cabina di regia Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion e come "Supporter" Regione Piemonte, Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ed una serie di Sponsor locali e tradizionali capitanati da Lauretana e Botalla Formaggi e Rewoolution e comprendete Edispe Incip, Tabaccheria Poletti e Rammendatura Ponte Cervo

Floriani e Kejela Buze vincono le gare TOP



Scarica le classifiche della 21a edizione del "Circuito Città di Biella". Classifiche

Torino Feleku Fisseha Abera e Abderrahim Karim firmano un'edizione record

Le foto dei vincitore delle 4 gare sono state realizzate da Carlo Bolla - Biella & Dintorni

Alla 5^ edizione, la maratonina di Biella diventa "maggiorenne"
Dopo 4 edizioni "sofferte" con presenze inferiori alle aspettative finalmente anche la prova biellese decolla sfiorando i 500 iscritti (453 hanno preso il via nelle 2 gare) in un anno in cui tante gare segnano il passo, perdono iscritti in un calendario sempre più affollato al limite del "collasso".
Edizione "Record" con oltre 100 partenti in più del 2011 e una sessantina in più del 2010 quando si era sfiorata la soglia dei 400 partenti.
Ci voleva questa iniezione di fiducia per il comitato organizzatore, che aveva minacciato la cancellazione per l'edizione 2013, che ha in "cabina di regia" Biella Sport Promotion e Gruppo Amici Corsa, che tra poco più di un mese, dopo già 3 appuntamenti organizzativi scenderanno nuovamente in campo per la 37^ Biella Oropa (21 luglio) prima della pausa estiva che li porterà alle gare autunnali (Circuito di Biella, Giro di Pettinengo), l'autentico fiore all'occhiello che li ha fatti conoscere nel Mondo.

Nella prova corta sulle 5 MIGLIA, erano presenti i 2 "campioni" uscenti, ma solo Maria Righetti (Atletica Lecco) si conferma mettendo in fila, Maura Rinaldo (Atletica Susa) e Marta Gariglio (2^ un anno fa), mentre al maschile si ferma quasi subito per infortunio Gabriele Beltrami (Pont Saint Martin) lasciando via libera ad Alberto Mosca (Gs Orecchiella) che mette in fila per il podio Daniele Vercellino (UGB) e Alberto Boldrini (GP Parco Apuane).

Nella Mezza al femminile, prima vittoria africana dopo 4 edizioni che avevano parlato solo "italiano"
Si impone l'etiope di Torino Feleku Fisseha Abera, (la sorella Shebire era stata 2^ nel 2008) in 1h 21'30",con 13" sulla campionessa uscente Chaterine Bertone e 57" su Marzena Michalska, la cui prova biellese continua ad essere stregata. Problemi di vesciche ai piedi, poco prima di metà gara, l'hanno tolta dal vivo per la lotta per il successo che sembrava ampiamente alla sua portata, e solo la solita tenacia che contraddistingue da sempre la sua lunga carriera l'hanno portata sul podio come nel 2009.

Ancora nel segno dell'africa, per il 5° anno consecutivo, la gara maschile.
Dopo 3 vittorie "filate" del Kenia è arrivato il secondo successo consecutivo per il Marocco, con l'atleta trapiantato a Parma ed iscrittosi solo alla vigilia della prova Abderrahim Karim che ha chiuso in 1h10'08" dominando la prova sin dall'avvio e chiudendo con quasi 4'di vantaggio il suo assolo.
Podio italiano alle spalle del vincitore, con "argento" per Tito Tiberti (Comense) che ripete il 2° posto del 2008 e precede nettamente di 2'50", un altro iscritto dell'ultima ora, Paolo Proserpio(Atletica Palzola).

Cala il sipario sull'edizione 2012, che conferma la grande macchina organizzativa capace di mettere in campo oltre 150 volontari della società organizzatrice che si è avvalsa della supercollaborazione dell'AIB Biella Orso, che ha coordinato le Protezioni Civili locali impegnate nei paesi attraversati dalla gara che ha allestito un ristoro finale di "gran classe" con prodotti biellesi "griffati" i Botalla Formaggi, Biscottificio Cevo e Birra Menabrea come raramente è dato a vedere e le solite super premiazioni veloci puntuali e ricchissime.

Un notevole sforzo organizzativo, andato in scena grazie ad un pool di sponsor affezzionatissimi formato da Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Acqua Lauretana, Botalla Formaggi, Rammendatura Ponte Cervo, Zegna Baruffa e Sergent Major
Un ennesimo successo per la Corazzata Biella Sport Promotion e Gruppo Amici Corsa che scenderanno nuovamente in campo tra poco meno di un mese, quando il 21 luglio si correrà la 37^ Biella Oropa (sono già aperte le iscrizioni)

Disponibili le classifiche della 5^ maratonina e 2^ 5 Miglia. Tutti i risultati delle altre edizioni

Mossca e Righetti firmano la 16^ edizione

Pronostici rispettati nella Corri contro l'Emarginazione corsasi a Biella domenica.
Alberto Mosca (Gs Orecchiella Garfagnana) e Maria Righetti (Atl.Lecco) hanno iscritto per la prima volta il loro nome nel prestigioso albo d'oro che annovera tra i suoi vincitori atleti azzurri del calibro di Francesco Bona (5 successi) Marzena Michalska (3 vittorie) Valeria Roffino, Fatna Maraoui e Nadia Ejjafini.
In una giornata che ha concesso una tregua ai continui temporali primaverili che stanno martoriando tutte le gare biellesi e che ha visto al via oltre 250 atleti (160 nella competitiva) Alberto Mosca da avuto vita facile e dopo il 2° posto del 2010 e il 4° dello scorso anno è riuscito ad imporsi s ul nuovo tracciato collaudato l'anno scorso facendo meglio di 31" rispetto al 2011 e relegando a 25" Daniele Vercellino (UGB) e a 1'31" Davide Cestarioli (Circuito Running) che hanno completato il podio.
Per i primi tre, finiti rispettivamente 4°, 6° e 8° nella 15^ edizione c'è stato un netto miglioramento del personale.

Alberto Mosca Netto il successo di Maria Righetti nella prova femminile. La lecchese che batte "cuore" biellese, in testa sin dal primo giro, ha chiuso la fatica con un 1'18" su Ilaria Zaccagni (Pietro Micca) già argento nel 2010, e 2'25" su Marta Gariglio (Gs Splendor Cossato)

Tra le società, vittoria del UGB nel Trofeo Botalla Formaggi a punti, su L'A.S. Gaglianico 1974 e Atletica Candelo, le prime 3 sono racchiuse in soli 4 punti.
L'A.S. Gaglianico 1974 si è aggiudicato il trofeo Comune di Biella riservato alle società numerose.

La manifestazione si è realizzata grazie all'indispensabile apporto di Lauretana, Formaggi Botalla e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, al patrocinio dell'Assessorato allo Sport del Comune di Biella e grazie alla collaborazione della Polizia Municipale del gruppo della Protezione Civile Biella Orso e di GEDAR e Biscottificio Cervo e Birra Menabrea che hanno messo a disposizione il ricchissimo ristoro di fine gara
La gara di domenica è stata la seconda della stagione con Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion in cabina di regia. Il prossimo appuntamento che vedrà le due società al lavoro sarà, sabato 16 Giugno quando dalle 19,00 si correrà la 5^Maratonina di Biella e la 2^ 5 Miglia.
Si correrà sul percorso molto spettacolare e pittoresco dello scorso anno, che una volta lasciato Biella toccherà i comuni di Occhieppo Inf., Mongrando, Borriana, Sandigliano e Ponderano per far rientro nuovamente in Biella in Piazza Duomo, dopo un giro veramente panoramico e divertente.
Con la "mezza" si correrà dopo l'esperienza dello scorso anno la 2^5 Miglia (agonistica e non competitiva) che partirà in contemporanea alla "mezza" e arriverà in pazza Duomo dopo aver percorso la parte iniziale e la parte finale della 21 Km.
Classiche 16^ edizione

Gli azzurri Abate E Michaska senza rivali

Come da pronostico, Gabriele Abate (GS Orecchiella) e Marzena Michaska (Fiamme Oro Padova) siglano la 32^ Biella Piedicavallo G.P. Botalla Formaggi, Trofei Fondazione Cassa di Risparmio di Biella e Lauretana, che ritornava dopo 11 lunghi anni di assenza dalla scena podistica.

32^ edizione Biella Piedicavallo - Partenza

Due nomi importanti, dell'atletica leggera, più volte azzurri e campioni d'Italia a salutare il ritorno della Classica in salita di km.19,300 organizzata da quest'anno dal GAC Pettinengo, che negli anni aveva annoverato tra i vincitori atleti che in carriera avevano vestito l'azzurra a cominciare da Luciano Acquarone vincitore della seconda edizione per proseguire con Giambattista Bassi, Franco Ambrosioni, Aldo Allegranza Walter Durbano e Giuseppe Miccoli, Franco Arese e i due primatisti Gianni Demadonna e Rita Marchisio.
Senza storie le due gare.

32^ edizione Biella Piedicavallo - Abate, vincitore gara maschile

Al maschile Abate se ne va in solitaria dopo 3 km corsi in compagnia di Ouyat, Bianco (terminati nell'ordine) e del biellese Alberto Mosca che ben presto abbandonava la gara per un problema muscolare.
Per Abate il cronometro segnava all'arrivo 1h07'20" che gli vale la 20^posizione della graduatoria "all time" a pari tempo di un ex campione d'Italia di maratona, il torinese Alessandro Rastello che fu terzo nel 1990.


32^ edizione Biella Piedicavallo - Michaska, vincitrice gara femminile

Grande prestazione cronometrica invece per Marzena Michaska, la poliziotta "polacca" chiudeva al 10° posto assoluto in 1h19'19" seconda prestazione di tutti i tempi della gara.
Il podio della gara femminile si completava con Viviana Vellati (Atletica Candelo), prima italiana alla recente "mezza del Lago Maggiore e dalla Bergamasca Isabella Labonia ( Atletica Presezzo)

I trofei messi in palio che assegnava i premi alla memoria di alcune pietre miliari della gara, Enrico Rizzo, Renato Damarco, Paolo Bellini e del fondatore Ismar Pasteris premiavano l'As Gaglianico 1974 (classifica numerosa e a punti femminile) e il Gs Zegna Trivero (classifica a punti maschile)
In 243 hanno preso il via nella gara (232 i classificati) lontano dal record di partenti del lontano 1974 (451 atleti al traguardo) un risultato che incoraggia a d andare avanti in quanto negli anni 80 e 90 solo in 2 occasioni si superò la barriera dei 200 partenti e l'ultima edizione corsa, nel 2001 vide 131 atleti al traguardo, 101 in meno della 32^edizione
Centinaia di volontari sul percorso della protezione Civile Biella Orso e Valle Cervo hanno vigilato sulla viabilità e tutte le sezioni alpine della Valle Cervo hanno contribuito alla realizzazione dei 4 punti di ristoro sul percorso.
Lo squadrone del GAC Pettinengo alla prima delle sei organizzazioni della stagione con in cabina di regia Claudio Piana e alle varie postazioni Stafano e Claudio Musso, Gianluca Osella, Pieralberto Ferrarotti e Stefano Mazzetto dopo la Biella Oropa hanno rimesso sulla rampa di lancio anche la Biella Piedicavallo un'altra pietra miliare delle gare biellesi.
Un pool di Sponsor " amici" formato da Lauretana, Botalla Formaggi e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella hanno consentito la rinascita della manifestazione che ha trovato validi supporter anche in Hary Brothers, Silmafer, Groupama Assicurazione Chiorboli Serramenti, Architetto Silvano Sessa, Sport and Prom, Birra Menabrea, Biscottificio cervo, Gedar e nei ristoranti di Piedicavallo il Gatto Azzurroe la Rosa Bianca... direi BUONA LA PRIMA!!!!
Classifica 32^ edizione

Solito Kenia tra tanti giovani

Grande Spettacolo come sempre a Pettinengo e grande Kenia che sconfigge nettamente l'Etiopia grazie ai 2 convincenti successi nelle gare clou per i favoriti della vigilia Margaret Wangari e Thomas Longosiwa e gare giovanili di assoluto valore nazionale con le prove cadette e allievi che vanno ai campioni d'Italia Nicole Svetlana Reina e Italo Quazzola.
Una grande giornata di sport, fredda ma baciata da uno splendido sole, con quasi 600 partenti hanno consegnato alla storia del Giro Podistico di Pettinengo edizione 41 un'altra pagina da lasciare ai posteri.
Il Giro Podistico Internazionale di Pettinengo con il passare degli anni si conferma sempre più come la più importante gara su strada della nostra Regione ed uno degli appuntamenti atletici più qualificati della nostra penisola.
Undici gare 3 ore di spettacolo sportivo raramente si vedono in manifestazioni su strada, se poi si aggiunge il pranzo offerto a tutti i partenti una premiazione ricchissima con tanto di spettacolo ecco il segreto del successo di una manifestazione che non conosce flessioni anche quando le difficoltà aumentano.

L'apertura, come di consueto è stata dedicata al settore giovanile, al Trofeo delle Province con l'assegnazione di 4 titoli Regionale per le categorie Ragazzi e Cadetti.
I migliori in regione e non solo erano della partita con gare emozionanti palpitanti combattutissime e una presenza vicinissima alle 400 unità. Ha la sciato tutti a bocca aperta l'assolo nella gara cadette d Nicole Svetlana Reina autentico talento e neo campionessa italiana, capace di infliggere sui 1800 mt del percorso ben 44" alla seconda, se non finirà come tante promesse poi svanite nel nulla, chi era a Pettinengo domenica ha avuto la fortuna di vedere una delle grandi promesse e speranza dell'atletica italiana.

Il Trofeo delle Province, riservato al settore giovanile, è andato per il 4° anno consecutivo al comitato di Torino, mentre Individualmente, le gare sono state appannaggio di Italo Quazzola (Allievi ) Marco Lano (Cadetti) Nicole Svetlana Reina (cedette) con titolo regionale ad Alice Dibenedetto ), Francesco Breusa (Ragazzi), Elisa Palmero (ragazze) Andrea Grandis (Esordienti AM), Lalla Addaif El Alaoui (Esordienti AF), Alessandro Mo (Esordienti BM), Eleonora Gasparrini (Esordienti BF).

Si è ripetuto Maurizio Gemetto (Atl.Saluzzo) tra i master, l'ex azzurro di corsa in montagna, nella gara ridotta rispetto al passato a 6,5 km e dove erano in gara anche gli allievi, ha fatto subito gara di testa nella sua categoria (alle spalle dell'allievo Italo Quazzola in fuga sin dal primo metro) relegando al 2° posto l'ex azzurro di marcia Lorenzo Civallero.



Di altissimo livello la prova femminile, dopo una partenza tranquilla fuga per le 2 protagoniste annunciate Margaret Wangari (Kenia) e Azembra Gebru ( Etiopia).
Dopo metà gara la keniana, già vincitrice al miglio di Biella del giorno prima, lancia l'attacco che la porta a conquistare la vittoria in 12'17" a soli 2" dal record della gara della marocchina Ouaziz, 2° posto e 4 prestazione all time per Azembra Gebru.
Al 5° posto prima italiana la bielelse Valentina Costanza che precede l'atleta di casa Marzena Michalska, Valeria Roffino ed Ombretta Bongiovanni che terminano nell'ordine.
Tra le master il successo va a Viviana Vellati (AStl.Candelo ) che infligge 17" ad Antonella rabbia, mentre il podio si chiude con la 3? Posizione di Samantha Ghedini.

Gara tatticissima per i primi chilometri quella maschile, tutti in gruppo, poi al termine del primo giro se ne vanno in 8 africani il marocchino di Torino Razine e l'ucraino Matviychuk.


La selezione si fa dopo meta gara, nel corso del secondo dei 3 giri, si avvantaggiano il keniano Longosiwa e l'etiope diciassettenne Haftu, che però cede sotto la spinta dell'esperto keniano, già vincitore a Pettinengo nel 2005 quando inizia l'ultima tornata. Vince a mani masse Thomas Longosiwa (Kenia), sei anni dopo la sua prima vittoria in 27', un tempo peggiore di 6" di quando aveva vinto in volata nel 2005, il podio e dell'etiopia con Haftu e Yehualashet che terminano nell'ordine.
Nella top ten solo africa con l'esclusione dell'ucraino Matviychuk (7° ) e con il marocchino del Cus Torino, Marouan Razine ottimo 6°. Undicesimo il primo italiano Stefano La Rosa, subito fuori dalla gara di testa.

Cala il sipario su Pettinengo e su una grande Giornata di Atletica Leggera.
Una giornata che ha regalato emozioni, grande spettacolo, promozione per l'atletica e per il territorio che Gruppo Amici Corsa e Biella Sport Promotion coadiuvati da un centinaio di volontari, alcuni dei quali da oltre quarant'anni sul ponte di comando,hanno mandato in onda con il solito entusiasmo e professionalità.
Tanti i complimenti e tanti gli incitamenti a non "mollare" il futuro però come tante manifestazioni sul nostro territorio e incerto e nebuloso, si vive un po'alla giornata speranzosi che prima o poi si esca dal tunnel della crisi… l'obbiettivo rimane la 50^edizione del 2020 però non è detto che come tutte le belle storie prima o poi anche quella di Pettinengo finisca.
Intanto non resta che ringraziare chi ha consentito di mandare in onda anche l'edizione 2011, l'associazione Pace Futuro la Regione Piemonte la Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ed una serie di Sponsor locali capitanati da Lauretana e Botalla Formaggi e comprendendente degli "affezionati" quali Edispe Incip, Termoidraulica Naccarato, Costruzioni Bonandini,,Tabaccheria Poletti, Rammendatura Pontecervo e Segent Major, Biscottificio Cervo.

Una super Valentina Straneo vince con record

I primi arrivati della Biella-Oropa 2011

Edizione Record si annunciava ed edizione record è stata quella della 36^ Biella Oropa – Memorial Ismar Pasteris che nella gara in salita di sabato pomeriggio ha festeggiato addirittura un doppio primato, quello di presenze, 488 partenti (precedente 417 del 2009) e lo stratosferico nuovo record femminile di Valeria Straneo che toglieva ben 4'40" al già suo "best time" datato 2009.
.
Era dagli anni 70'quando la Biella Oropa nasceva che non si raggiungeva un così elevato numero di partenti, un successo atteso ma del tutto inaspettato per gli organizzatori che hanno raccolto larghi consenti tra i partecipanti che li ripaga dopo la mezza maratona di Biella che nonostante gli sforzi economici ed organizzativi stenta a decollare. E'stata la prova femminile, la più'qualificata, con le prime 5 che vanno ad inserirsi tra le primi 10 tempi della nuova classifica "all time", e con le prime 3 che si collocano ai primi 3 posti della classifica di sempre.
Superlativa la prova di Valeria Straneo che alle soglie dei 35 anni ha trovato la sua stagione magica che dura ininterrottamente da inizio anno da quando ha inanellato vittorie su vittorie tra le quali il titolo italiani a staffetta di corsa in montagna e l'argento nei 10.000 tricolori..
L'alessandrina ha polverizzato il suo primato giungendo 8^ assoluta, ma bravissime anche la genovese Viviana Rudasso scesa anche lei sotto il vecchio record e la biellese Marzena Michalska al debutto su una prova in salita che chiudeva in 57'24" tempo che le avrebbe consentito di vincere ben 5 delle 7 edizioni della riedizione della Biella Oropa..
Grandi crono al femminile probabilmente anche per la giornata ideale dal punto di vista climatico (solo qualche pioggia nelle ore di vigilia) con anche Catherine Bertone (vincitrice della mezza di Biella) e Nicole Peretti sotto l'ora e con le biellesi Marta Gariglio e Arianna Regis al 6° e 7° posto con il nuovo personale..
.
Nuovo successo africano nella prova maschile, dove vince il marocchino Hakin Radouan,che porta a 4 le vittorie per la sua nazione sulle 7 riedizioni,con 48'24'va ha registrare il 4° tempo all time..
Sul traguardo precede 2 connazzionali Khalid Ghallab e Salah Ouyat, l'italiano Emanuele Zenucchi il colombiano Orozco Sanchez e il valdostano Pellissier, bravo ancora il biellese massimo lanza che riusciva a cogliere un significativo 10 posto..
.
Tra le società successi di Runner Team Volpiano (femminile) Circuito Running (maschile) e AS Gaglianico 1974 ( società numerose).
Superlativa come sempre l'organizzazione curata dal Gac Pettinengo e da Biella Sport Promotion, che si è veramente superata sotto tutti gli aspetti con personale coadiuvato dall'AIB Biella Orso sul tracciato ai ristori e un ricchissimo "buffet" finale realizzato con la collaborazione di Fonti Lauretana, Birra Menabrea, Gedar e Biscottificio Cervo. Un pool di sponsors formato da Fonti Lauretana, Botalla Formaggi, Segent Major, e Fondazione Cassa di Risparmio di Biella ha consentito la realizzazione del 3° evento della stagione per Gac Pettinengo e Biella Sport Promotion che da domani si concentreranno sui prossimi 2 eventi, il 20° Circuito Città di Biella e 41° Giro di Pettinengo in programma il 15 e 16 ottobre prossimi.

I primi arrivati della Biella-Oropa 2011

Maratonina di Biella

Cliccando sul link potete scaricare

Biella - Piedicavallo

Da questo link è possibile scaricare l'altimetria della Biella - Piedicavallo

Balcone Biellese

Visualizza le altimetrie del Balcone Biellese Trail

Sei un organizzatore? Ti serve una mano per rendere più grande la tua manifestazione? Hai bisogno di un impianto voci e di uno speaker degni del tuo evento? Consulta I NOSTRI SERVIZI" e avrai le idee più chiare.

Mentre leggi le notizie sportive della tua città non guasta fare una puntatina su william hill scommesse. Il divertimento è assicurato!!

Maratonina di Biella

Cliccando sui vari link si possono scaricare tutti i documenti relativi al percorso della maratonina

Biella Piedicavallo

Da questo link è possibile scaricare l'altimetria della Biella - Piedicavallo

Balcone Biellese

Visualizza le altimetrie del Balcone Biellese Trail


Per informazioni e adesioni: +39 3356225193 - +39 0158445219 - biellasport@biellasport.net

ASD BIELLA SPORT PROMOTION - via Carnado 26 - 13843 Pettinengo (BI) - P.IVA 01800610022