In attesa dell'edizione 2020 che sarà quella del quarantennale dalla fondazione, e dei prossimi impegni sul campo targati Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo, sono state aggiornate le statistiche all-time della Biella-Piedicavallo e della Balma Piedicavallo andate in scena alcune settimane fa.

Balma-Piedicavallo femminile

L’edizione 2019 è stata indubbiamente la migliore dal punto di vista qualitativo (oltre che per numero di iscritti) delle tre disputate. Ben cinque atlete sono entrate nella top-10 e altre 11 si sono inserite tra l’11° e il 30° posto per un totale di 16 nomi nuovi. Chiaramente spicca le prestazioni di Arianna Reniero (32’13”) e di Angelica Bernardi (32’38”) che sono le migliori dal 2017 ad oggi, uniche a scendre sotto i 33 minuti. Per le edizioni future chi vorrà provare ad inserirsi nella top-10 dovrà correre al di sotto dei 36 minuti.

Balma-Piedicavallo maschile

Sono 12 i nomi nuovi in ambito maschile e anche in questa occasione i primi due del 2019 si piazzano al 1° e al 2° posto della classifica all-time con Francesco Carrera unico capace di scendere non solo sotto i 26 minuti, ma addirittura sotto i 25 col tecord di 24’58”. Andrea Nicolo è il miglior biellese: il 26’46” con il quale vinse nel 2017 è il terzo tempo di sempre. Per entrare nella top-10 l’attuale limite è 28’43”.

Biella-Piedicavallo femminile

Azzerati tutti i record prima dell’edizione 2017 a causa di un obbligato leggero cambio di percorso (circa 500 metri in meno) la classifica all-time femminile continua ad essere comandata dalla torinese Giorgia Morano col tempo di 1h17’57”. In ambito femminile l’edizione che sembra essere la più interessante degli ultimi tre anni è quella del 2018 con ben 8 atlete tra le prime 11 delle classifica all-time. Solo tre in grado di correre sotto gli 80 minuti: oltre alla già citata Morano anche la biellese Valeria Roffino (2ª nel 2018 in 1h18’18”) e la vincitrice del 2019 Camilla Magliano (1h19’07”).

Biella-Piedicavallo maschile

Dopo tre edizioni sul nuovo percorso salgono a 6 gli atleti in grado di completare i 18,5 chilometri di gara al di sotto dei 70 minuti.
I primi due di quest’anno (Italo Quazzola e Alex Baldaccini) si collocano nelle prime due posizioni all-time con Quazzola a detenere un record di 1h04’28” che sarà durissimo da battere. Il primo biellese è Alberto Mosca che nel 2018 vinse in 1h07’15”.
Ai primi 10 posti ben 6 atleti protagonisti nel 2018 edizione in cui il livello medio è stato più alto rispetto alle altre due edizioni prese in considerazione.

Vai alle pagine delle Statistiche Biella - Piedicavallo

e Statistiche Balma - Piedicavallo

C’è un nuovo record alla Biella-Piedicavallo: lo ha siglato domenica mattina Italo Quazzola, portacolori della scudettata Casone Noceto: il 24enne valsesiano ha vinto col fantastico tempo di 1h04’28”, abbattendo il precedente limite sul nuovo percorso di 18,5 km (630 m di dislivello) che era nelle mani di Alberto Mosca, vincitore nel 2018 in 1h07’15”. Una prestazione eccezionale considerando anche il caldo che ha accompagnato gli atleti: una ventina di gradi in partenza e 17 all’arrivo con percorso quasi completamente in pieno sole. Quazzola ha avuto come compagno di avventura sino ad Andorno il lombardo Alex Baldaccini (Atl. Valle Brembana, 1h06’55) atleta tra i migliori in Europa nella corsa in montagna: quasi due minuti e mezzo il divario tra i due al traguardo.
In terza posizione il già citato Alberto Mosca (Atl. Potenza Picena), primo biellese, che ha chiuso in 1h07’55” correndo per metà gara fianco a fianco con Edward Young (Valchiusella), primo nella passata edizione e arrivato in 1h08’31” in linea con i suoi migliori tempi sul percorso. A completare il podio dei premiati anche Michele Belluschi (Atl. Recanati) staccato di 7 minuti e mezzo dal vincitore.

In ambito femminile resiste, invece, il tempo di Giorgia Morano: la torinese, assente quest’anno, vinse nel 2018 in 1h17’57”. A scrivere il suo nome nell’albo d’oro è un’altra torinese, Camilla Magliano classe 1985 tesserata Podistica Torino e nel 2017 vincitrice di prestigiose gare di corsa in montagna nonché convocata in nazionale. Infortunata lo scorso anno è ora in piena forma ed ha chiuso in solitaria in 1h19’07”. Al secondo posto Lara Giardino (Biella Running, 1h23’44”) tre volte sul primo gradino del podio ma in questa occasione lontana sia dalla vincitrice (oltre 4 minuti e mezzo) sia dal suo personale fissato in 1h21’05” nel 2017.
Gli altri tre premi sono andati nell’ordine alla polacca Katarzyna Kuzminska (Atl. Canavesana, 1h27’23”), Elisa Almondo (Dragonero, 1h29’14”) e a Laura Mazzucco (Pam Mondovì-Chiusa Pesio, 1h35’34”).

Bis di Francesco Carrera e primo successo di Arianna Reniero nella Balma-Piedicavallo entrambi col nuovo record

Nella corsa più corta dalla Balma a Piedicavallo, invece, si conferma sul primo gradino del podio il borgosesiano Francesco Carrera andando a regalare il secondo successo di giornata all’Atletica Casone Noceto: il suo tempo di 24’58” abbassa di quattro secondi il precedente record che già gli apparteneva dall’anno scorso. Sul secondo gradino del podio il torinese Stefano Rolland (Pod. Torino, 26’05”) arrivato a circa un minuto. Sul terzo gradino il primo biellese: è Massimiliano Barbero Piantino (Atl. Saluzzo) al traguardo in 27’12”.

In ambito femminile il podio è per due terzi biellese. Ha vinto la 16enne Arianna Reniero (Atl. Gaglianico): reduce da due splendide prestazioni a livello nazionale nel Cross Country ha chiuso i 7 km di gara (350 metri di dislivello) in 32’13” andando a prendersi il record nonostante fosse esordiente, abbattendolo di ben un minuto e mezzo. A 25 secondi la ventenne Angelica Bernardi (Biella Running) altra esordiente capace di una prestazione eccellente. Al terzo posto Rachele Young (Pod. Valchiusella, 34’19”), vincitrice nel 2017.

Crescono i numeri: superata quota 300

Complessivamente in crescita il numero dei partecipanti: nelle due gare furono 295 nel 2018 mentre in questa edizione si torna sopra i 300 con un totale esatto di 312 dei quali 6 ritirati (5 nella lunga e 1 nella corta).

Proprio sul numero totale di classificati è stata stilata la prima delle due classifiche a squadre che ha premiato col Memorial Paolo Bellini l’As Gaglianico 74 presente con 37 atleti; al secondo posto il Biella Running (32) che si è aggiudicato la Coppa Microtech e al terzo il Gsa Valsesia (26) al quale è andata la Coppa Lauretana.

Nella classifica a punti, stilata considerando i primi 100 della Biella-Piedicavallo e i primi 50 della Balma-Piedicavallo, ha vinto il trofeo in memoria del fondatore della gara Ismar Pasteris il Biella Running: premio consegnato dalla figlia Maura Pasteris. Al secondo posto il Gaglianico 74 al quale è andato il trofeo in memoria di Enrico Rizzo e al terzo il Gsa Valsesia che si è aggiudicato la Coppa Botalla Formaggi.

Nella Biella-Piedicavallo oltre ai premi in denaro destinati ai primi 5 uomini e alle prime 5 donne per un monte complessivo di 1600 euro sono stati premiati anche i primi cinque di tutte e 18 le categorie master: tutto questo grazie all’intervento di numerosi partner quali Cabbia, Eurometallica, Botalla, Lauretana, MA Service, Microtech, Menabrea, Tessitura Delpiano e Patti che hanno affiancato Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo nell’organizzazione di questo evento.

Il Carnevale di Biella propone sabato 23 febbraio una corsa podistica nel cuore di Biella, giunta quest'anno alla sua terza edizione.
Teatro della competizione sarà ancora una volta il centro commerciale "I Giardini" (dove si trova il supermercato Esselunga) che ospiterà nel Piazzale Casalegno la partenza e l'arrivo delle competizioni.
La prova agonistica sarà preceduta dalla non competitiva con la presenza delle scuole biellesi che, come già avviene al Circuito Città di Biella, si spartiranno sulla base di una classifica per quantità, un montepremi di 1500 €, messo a disposizione dalla direzione del commerciale "I Giardini".

Edizione numero 39 per la Biella-Piedicavallo, una delle corse su strada storiche del Biellese. Quasi una mezza maratona tutta in salita: 19,2 chilometri di passione con un dislivello di ben 630 metri che gli atleti domenica dovranno completare sotto un atipico sole quasi estivo, se le previsioni meteo che predicono 20 gradi in partenza e 14 all'arrivo verranno confermate. La partenza sarà come di consueto in via La Marmora a Biella (420 mt slm) e l'arrivo sotto l'arco posto all'ingresso di Piedicavallo dove i metri sul livello del mare sono ben 1050. L'organizzazione dell'evento è affidata a Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo che anche per questa edizione propongono, agli atleti che non se la sentono di correre il percorso lungo, la Balma-Piedicavallo, evento alla terza edizione su tracciato che percorre l’ultima impegnativa parte di quello della gara “madre” e che mette in palio premi altrettanto importanti: 7 i chilometri di gara per un dislivello di 350 metri.

La manifestazione è intitolata alla memoria di Enrico Rizzo, Paolo Bellini e Ismar Pasteris, colonne del podismo biellese del passato, ha il patrocinio dei comuni di Biella, Andorno Micca, Sagliano Micca, Campiglia Cervo, Rosazza e Piedicavallo e si avvale della collaborazione del Corpo Volontari AIB Piemonte, della Pro Loco Pettinengo-Asd1970-Comitato Genitori e degli Alpini del Raggruppamento Valle Cervo-sezione di Biella.

Ritrovo e partenze

I partecipanti alla Biella a Piedicavallo potranno ritirare il pettorale dalle 7.30 in piazza Vittorio Veneto a Biella, la partenza avverrà a qualche metro di distanza in via La Marmora alle ore 10. Stessi orari per la Balma-Piedicavallo: l'ufficio gare sarà allestito nella baita “La Casetta” al Parco delle Cave in località Balma vicino al ponte sul fiume e la partenza avverrà dalla strada principale, l'unica e inconfondibile anche per chi arriverà da fuori provincia.

Le corse competitive affiancate alle “Camminate”

Entrambe le prove sono nel calendario regionale Fidal di Corsa su Strada e sono aperte in forma competitiva a tutti gli atleti tesserati Fidal e Enti di Promozione Sportiva e possessori di Runcard. Ma tutte e due le manifestazioni prevedono una prova ludico motoria aperta a tutti, autorizzata Fiasp che partiranno contemporaneamente alle due prove agonistiche. La Balma-Piedicavallo proprio per le sue peculiarità si presenta anche particolarmente adatta per una camminata domenicale nel verde di una delle più belle valli biellesi.

Le iscrizioni

Gli organizzatori per questa edizione hanno deciso di abbassare i costi rispetto al 2018. Le iscrizioni in forma competitiva sono possibili on line direttamente sul sito www.biellasport.net con prezzo agevolato sino a giovedì 21 marzo: 15 euro per la Biella-Piedicavallo e 8 per la Balma-Piedicavallo. Saranno possibili anche il giorno della gara al costo rispettivamente di 20 e 10 euro. La partecipazione alla camminata ludico-motoria, invece, ha costo minore (10 euro e 6 euro) con pacco gara e, naturalmente non concorre all’assegnazione del montepremi, riservato agli agonisti. Per tutti i partecipanti che ne faranno richiesta all’atto dell’iscrizione è possibile prenotare il servizio navetta per il rientro da Piedicavallo a Biella (prima partenza ore 13.30) al costo di 5 euro.

Il montepremi

Per tutti gli iscritti è previsto un premio di partecipazione, oltre naturalmente alla possibilità di prendere parte al rinfresco finale che sarà “rinforzato” rispetto al passato. Anche in questa edizione il montepremi è decisamente interessante: 2200 euro per i migliori assoluti e ben 144 premi in natura per i migliori delle varie categorie. Nel dettaglio: 300 euro ai vincitori della Biella-Piedicavallo (uomo e donna) e 150 per i vincitori della Balma-Piedicavallo; premi in denaro sino al 5° della “lunga” a sino al terzo della “corta”; premi in natura per i primi 5 delle 18 categorie della “lunga” e per i primi 3 delle 18 categorie della “corta”. Tutto questo grazie all'impegno del comitato organizzatore nella continua ricerca di partner che quest'anno sono Cabbia, Eurometallica, Botalla, Lauretana, MA Service, Microtech, Menabrea, Tessitura Delpiano e Patti, affiancati dai silver sponsor Jeantet, Hobby Center, Gelateria Bertinetti, Farmacia Valeggia, BigMat Mondin, Il Gatto Azzurro, Albergo Ristorante la Rosa Bianca e dai supporter Happy Pizza2, Bar Albergo Ristorante Asmara, Bar Trattoria I Tre Comuni, Alimentari Tabacchi Rabacchin Chiara.

Sono stati circa 350 i partecipanti alla 5ª edizione del “Balcone del Biellese Trail”, organizzato domenica mattina a Pettinengo da Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo. Numeri che soddisfano Claudio Piana e il suo staff, vista la forte concomitanza di gare importanti in giro per il Piemonte.
Pochi i partecipanti al trail “large”: una cinquantina gli atleti che si sono cimentati sui 37 chilometri del percorso caratterizzato da ben 1400 metri di dislivello postivo/negativo. Un percorso reso pesante dalle abbondanti piogge dei giorni scorsi, ma pulito e segnato alla perfezione dagli organizzatori, come sottolinea Claudio Piana «Le parole positive di chi ha gareggiato ci danno conforto: sabato pomeriggio abbiamo verificato tutto il percorso e soffiato via anche molte delle foglie cadute in terra proprio per evitare scivoloni e infortuni: ci teniamo molto all’incolumità dei partecipanti. Anche dal punto di vista tecnico abbiamo avuto notevoli risultati: sul percorso lungo, ad esempio, il vincitore ha chiuso con oltre un quarto d’ora di vantaggio rispetto al tempo del primo dell’anno scorso».

Ad aggiudicarsi la prova lunga è stata il lombardo Cristian Minoggio, abbattendo il muro delle 3 ore, tagliando il traguardo in 2 ore 56 minuti netti. Al secondo posto Massimiliano Barbero Piantino dell’Ugb Biella arrivato a 11 minuti dal vincitore: lo scorso anno era stato terzo nella “corta”. Sul terzo gradino del podio il valdostano Marco Bethaz al traguardo in 3 ore e 27 minuti. In ambito femminile successo per la ligure Barbara Negrari, arrivata in circa 4 ore e mezza. Sul podio con lei l'eporediese Lorenza Manzini in 5h15 e la vercellese Patrizia Aquilini in 6h09.

Circa 150, invece, i partecipanti al Trail “medium” da 21 chilometri con circa 1000 metri di dislivello positivo/negativo. Assente il pluricampione Enzo Mersi, l’edizione 2018 propone dunque un nome nuovo nell’albo d’oro.
Dopo circa un’ora e mezza di corsa hanno tagliato il traguardo il valsesiano Mattia Bertoncini e il valsesserino Francesco Nicola che hanno fatto gara insieme e hanno deciso di non fare la volata: trattandosi di gara competitiva i giudici hanno dovuto comunque stilare la classifica premiando per qualche centimetro il valsesiano. Sul terzo gradino del podio il borgosesiano Michael Dola, arrivato a circa 5 minuti dai primi.
Senza rivali, in ambito femminile, la biellese Marica Mainelli che ha condotto dal primo all’ultimo metro chiudendo in poco meno di due ore e bissando il successo ottenuto nel 2016 nella gara corta. Sul podio, a circa 5 minuti, Maria Luisa Mauri e Michela Vigna Tonon.

Altrettanti i partecipanti al “miniTrail” di 8 chilometri con 400 metri di dislivello negativo/positivo e anche in questo caso due nomi nuovi per l’albo d’oro.
Primo a tagliare il traguardo il biellese Alessandro Pisani col tempo di 34’32” e un vantaggio di quasi tre minuti sull’alessandrino Mattia Grosso e sul biellese Salvatore Saia.
Tra le donne podio tutto bellese: bell’exploit della ventenne Angelica Bernardi, vincitrice in 43’48” con un vantaggio di poco più di 20 secondi sulla diciottenne Ludovica Megna. In terza posizione la master40 Alessia Canepa.

Al termine della corsa per tutti i partecipanti un lauto pasto con polenta salsiccia e formaggio Botalla annaffiata di birra Menabrea e acqua Lauretana. Molti i premi assegnati: oltre a quelli in denaro riservati ai primi tre uomini e prime tre donne del percorso medium e large, sono stati consegnati premi in natura ai primi tre uomini e tre donne del percorso small, ai primi 5 classificati delle categorie master dei percorsi medium e large e ai primi 3 delle categorie master del percorso small. Tutto questo grazie all'appoggio dei golden sponsor Microtech, Tessitura Delpiano, Eurometallica e dei silver sponsor Cabbia, Farmcompany e Patti.

Vai alla pagina delle Balcone Biellese Trail Classifiche

2018 balcone biellese small podio femminile
2018 Balcone Biellese small podio maschile
2018 balcone biellese medium podio maschile
2018 balcone biellese medium podio femminile
2018 balcone biellese large vincitore
2018 balcone biellese large podio maschile
Angelica Bernardi, vincitrice in 43’48” con un vantaggio di poco più di 20 secondi sulla diciottenne Ludovica Megna. In terza posizione la master40 Alessia Canepa.
Il podio maschile della small vinta Alessandro Pisani su Mattia Grosso e Salvatore Saia.
il valsesiano Mattia Bertoncini e il valsesserino Francesco Nicola che hanno fatto gara insieme Sul terzo gradino del podio il borgosesiano Michael Dola
la biellese Marica Main vince il mediu femminile Sul podio Maria Luisa Mauri e Michela Vigna Tonon
Il lombardo Cristian Minoggio
Vince il large trail Cristian Minoggi su Massimiliano Barbero Piantino e Marco Bethaz.

Sottocategorie