Una novantina di partecipanti alla seconda prova del “Trittico Tra Storia e Sapori d'Eccellenza” organizzata ieri sera, venerdì 2 agosto, a Bornasco di Sala Biellese. I runners hanno affrontato un percorso di 10 chilometri completamente su asfalto che si è rivelato più difficile del previsto proprio per le sue caratteristiche: dopo i primi 2 chilometri in leggera salita, il tracciato proponeva una lunga discesa spaccacambe di 6 chilometri che conduceva poi ad altri due km di salita per rientrare a Bornasco, prima della “scalata” finale di 100 metri per arrivare al padiglione feste, luogo di arrivo.

2019 Trittico - Sagra della Madonna delle Nevi - Podio maschile

Anche questa volta hanno dominato Massimiliano Barbero Piantino (Atl. Saluzzo) e Alessandro Ferrarotti (Gac Pettinengo): quest'ultimo ha tagliato per primo il traguardo con il tempo di 37 minuti e 48 secondi con un vantaggio di un metro su Piantino. Esattamente il contrario di quanto era accaduto nella prima prova. I due sono dunque al comando del trittico a pari punti e probabilmente si giocheranno la vittoria finale nell'ultima prova, in programma sabato 21 settembre.
Sul terzo gradino del podio è salito Matteo Riva dell'Atletica Vercelli, arrivato a circa 2 minuti dai primi due in 39'46”. A seguire, a 11 secondi, Marco Ghilardelli dell'Olimpia che era rimasto incollato a Riva per buona parte del percorso. Dietro di lui Enrico Alfisi (Esprit Fitness Biella) in 40'29”. Ghilardelli e Alfisi al momento sono appaiati al terzo posto della classifica del trittico.

2019 Trittico - Sagra della Madonna delle Nevi - Podio femminile

In ambito femminile prova di spessore di Lara Giardino del Biella Running che si conferma al comando del trittico precedendo nuovamente Debhora Li Sacchi (Olimpia Runners): 41'40” il tempo della vincitrice, 43'44” quello della seconda. Cambia anche tra le donne la terza classificata: nell'occasione è stata la diciassettenne Susanna Marsigliani, lombarda della Fanfulla Lodigiana con il tempo di 44'39”. In quarta posizione Elisa Travaglini (La Vetta, 47'46”) seguita da Tiziana Borri (Biella Running, 48'36”).

L'organizzazione è stata curata da Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo con il supporto del Circolo Arci Amici di Bornasco e con il patrocinio del Comune di Sala Biellese. Tutti i partecipanti hanno ricevuto un pacco gara con prodotti della Pasticceria Massera Gino di Sala, main sponsor e ideatore dell'evento, e di Boom, il mental drink biellese da sempre partner della manifestazione. Per loro anche un buono da 5 euro per la cena in programma subito dopo la gara all'interno del padiglione delle feste di Bornasco dove è iniziata la festa patronale Madonna della Neve, che proseguirà sino a lunedì sera con buon cibo e tanta musica dal vivo.
Nel montepremi, oltre ai 230 euro che si sono spartiti i primi tre uomini e le prime tre donne, anche premi in natura per i primi tre di ognuna delle 16 categorie di età previste.

LA TAPPA CONCLUSIVA

Il gran finale del Trittico tra Storia e Sapori d'Eccellenza è previsto sabato 21 settembre con una gara tanto affascinante quanto impegnativa: ad attendere i partecipanti un percorso di 17 chilometri con partenza e arrivo all'area campeggio di Sala Biellese.

L’edizione numero 44 della Biella-Oropa, Memorial Ismar Pasteris, incorona il 22 enne Jean Marie Vianney Myasiro e la 34enne Clementine Mukandanga: è la prima volta nella storia della gara che il successo va a due portacolori della Rwanda. Vianney è tesserato per l’Athletic Terni, mentre Mukandanga per il Runner Team Volpiano, ma entrambi vivono e si allenano in Toscana.
I due atleti africani di fatto non hanno avuto rivali, nonostante il freddo non li abbia di certo agevolati: la pioggia è caduta copiosa su Biella dal primo pomeriggio sino a poco prima della partenza, graziando gli atleti in gara, ma ciò che ha preoccupato gli organizzatori è stata la grandinata e il nubifragio che hanno colpito cinque ore prima della partenza la zona del Favaro e di Oropa provocando anche qualche piccolo smottamento lungo la strada. Un clima che ha fatto scendere in picchiata le temperature: all’arrivo si registravano solo 13 gradi contro i 30 dei giorni precedenti.

Myasiro ha impresso un gran ritmo e solo l’eporediese Francesco Grillo (Atl. Saluzzo) è riuscito a stargli dietro, seppur staccato di un centinaio di metri. Un lungo tira-molla per i circa 13 chilometri di gara (700 metri di dislivello complessivo) che ha abbassato il tempo finale (48’36” il vincitore - 6° nella classifica all-time, e 48’49” il secondo), senza però arrivare al record del percorso che rimane nelle mani del marocchino Abdelhadi El Hachimi che nel 2007 vinse in 47’55”. Sul terzo gradino del podio il lombardo Giuseppe Molteni (Atl. Desio), vincitore nel 2016, seguito in 4ª posizione da Alberto Mosca (Atl. Potenza Picena), primo biellese al traguardo, con il tempo di 49’54”. A completare il podio “allargato”, al quinto posto il lombardo Francesco Mascherpa (Azzurra Garbagnate) al traguardo in 51’04”.

44^ Biella-Oropa podio maschile

Tra le donne Mukandanga ha allungato già nei primi chilometri ed ha condotto in solitaria per tutta la gara arrivando di fronte al Santuario della Madonna di Oropa con il crono di 56 minuti e 56 secondi, tempo che va ad infilarsi al 6° posto di quella classifica all-time comandata da Valeria Straneo che vinse nel 2011 in 52’16”.
44^ Biella-Oropa la vincitrice Mukandanga La rwandese ha preceduto la torinese Gloria Barale del Cus Torino, al traguardo in 58’07” e la polacca Katarzyna Kuzminska (Atl. Canavesana) arrivata terza in rimonta in 1h’01”59. Premiate sul podio “allargato” anche la cuneese Eufemia Magro (Dragonero, 1h02’53”) e la prima biellese, Lara Giardino del Biella Running che ha chiuso in 1h03’57”.

44^ Biella-Oropa podio femminile

Complessivamente hanno preso il via 362 atleti con una sessantina di iscrizioni last minute e una cinquantina di rinunce proprio per le avverse condizioni meteo. Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo, organizzatori dell’evento, oltre a consegnare un montepremi di 1650 euro ai primi cinque uomini e alle prime cinque donne, grazie alla partnership con Panificio Patti, Botalla Formaggi, Menabrea, Eurometallica, Lauretana, Tessitura Delpiano, Cabbia e Microtech, hanno potuto premiare ben 121 atleti delle categorie master con premi in natura di valore decrescente. Per tutti, poi, un simpatico premio di partecipazione e un ricco ristoro con prodotti del territorio dolci e salati e buona birra.

Vai alla pagina delle classifiche della Biella Oropa

Appuntamento sportivo e gastronomico venerdì sera 2 agosto a Bornasco di Sala Biellese, dove andrà in scena la 2ª prova della seconda edizione del “Trittico tra Storia e Sapori d'Eccellenza”, manifestazione podistica a tappe fortemente voluta da Stefania Massera della Pasticceria Massera Gino che in questa occasione giocherà in casa avendo la sede proprio in frazione Bornasco di Sala Biellese. L'organizzazione tecnica è di Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo con il supporto del Circolo Arci Amici di Bornasco e con il patrocinio del Comune di Sala Biellese.

La location di partenza e arrivo è il Padiglione Feste di Bornasco dove si svolgerà l'annuale festa patronale Madonna della Neve, un appuntamento che inizia proprio venerdì e che si protrarrà sino a lunedì 5 agosto con tanti eventi sportivi, buon cibo ed intrattenimenti musicali

Un nuovo percorso di 10 Km

Nonostante il luogo sia lo stesso di una delle prove della passata edizione i partecipanti saranno impegnati su un percorso tutto nuovo, interamente su asfalto, della lunghezza di 10 chilometri che attraverserà gli abitati di Bornasco, Sala Biellese e Zubiena, toccando anche il territorio comunale di Mongrando. Un anello molto corribile ma con alcuni tratti impegnativi, lunghi rettilinei alternati a svariate curve.

Le preiscrizioni alla gara sono possibili sino a mercoledì 31 agosto sul sito www.biellasport.net ma come di consueto ci sarà tempo per le iscrizioni last-minute il giorno della gara dalle ore 17.00 alle ore 18.00 direttamente sul luogo della partenza che avverrà alle ore 18.30.
Intorno alle 20, non appena disponibili le classifiche ufficiali, le premiazioni assolute con la suddivisione di un montepremi di 230 euro riservato ai migliori tre uomini e alle migliori tre donne e l'assegnazione di ben 48 premi in natura di valore decrescente ai primi tre delle 8 categorie d'età maschili e 8 d'età femminili previste.

In questa prova come nelle precedente e nelle successive potranno prendervi parte anche atleti non tesserati e camminatori in quanto gli organizzatori hanno previsto anche una parte ludico motoria approvata e assicurata Fiasp.

Per tutti i partecipanti, compreso nel costo di iscrizione un gustoso regalo by Massera e un dissetante mental drink Boom, oltre ad un buono cena di 5 euro da consumare allo stand gastronomico della festa che, per questa prima serata, propone come piatti forti il fritto di pesce e la grigliata di carne, oltre a tante specialità dall'antipasto al dolce. Per chi vorrà fare tardi, poi, la possibilità di ascoltare la bellissima musica della cover band “I ladri di sogni” che proporrà canzoni dei grandissimi Nomadi.

Prima prova podio maschile 2019 - Sagra della birra

La tappa successiva

Il gran finale del Trittico tra Storia e Sapori d'Eccellenza è previsto sabato 21 settembre con una gara tanto affascinante quanto impegnativa: ad attendere i partecipanti un percorso di 17 chilometri con partenza e arrivo all'area campeggio di Sala Biellese. Le preiscrizioni sono già aperte e saranno possibili sino al 19 settembre sul sito www.biellasport.net

I premi finali

Oltre ai premi previsti in ognuna delle tre prove del trittico, sono in palio anche altri 450 euro per i migliori tre uomini e le migliori tre donne della classifica combinata. Gli organizzatori hanno poi previsto un riconoscimento anche per tutti gli uomini e tutte le donne piazzate dal 4° al 20° posto che verrà consegnato al termine della terza prova.

Edizione numero 44 per la più classica delle corse su strada biellesi: la Biella-Oropa, memorial Ismar Pasteris in onore dell'ideatore della gara. Sabato pomeriggio si rinnoverà per l'ennesima volta quello che è un vero pellegrinaggio sportivo verso la Madonna Nera di Oropa: forse la gara più amata del territorio, di sicuro una delle più partecipate tra le agonistiche approvate Fidal.

Quando mancano un paio di giorni alla scadenza delle preiscrizioni (il termine è fissato alle 24 di giovedì sul sito www.biellasport.net) gli organizzatori, Biella Sport Promotion e Gac Pettinengo in collaborazione con il Gs Pavignano, incassano già ben 250 iscritti. Numeri che sicuramente cresceranno considerando l'assenza di alcuni gruppi che notoriamente arrivano all'ultimo, oltre naturalmente a tutti gli atleti “last-minute” che potranno iscriversi sabato pomeriggio sino alle 17.30 sul luogo di partenza prima dell'avvio fissato per le ore 18.00.

Oltre che nella corsa agonistica approvata Fidal si può partecipare alla manifestazione, che è patrocinata dal Comune di Biella, anche in forma non competitiva nella camminata ludico-motoria Fiasp che seguirà lo stesso percorso della corsa competitiva e che avrà un costo di iscrizione più basso ma non darà accesso ai premi e alla classifica di categoria.

Il percorso

La Biella-Oropa 2019 sarà la 15ª sullo stesso percorso di 12,2 chilometri con partenza da via Lamarmora fronte Atl a Biella e arrivo davanti ai cancelli del Santuario di Oropa. Una lunga salita che sgrana il gruppo già alle prime rampe e che mette a dura prova anche i migliori nel ripido ed impegnativo tratto al Favaro. Quota di arrivo intorno ai 1150 metri sul livello del mare, il che vuol dire oltre 700 metri di dislivello rispetto alla partenza.

I premi

Gli organizzatori anche quest'anno hanno messo in palio un montepremi decisamente interessante, ovvero ben 6000 euro, di questi 1650 saranno suddivisi tra i migliori 5 uomini e le migliori 5 donne al traguardo: la premiazione è prevista intorno alle 19.30 in zona arrivo. Dal 6° classificato in avanti, invece, verranno assegnati complessivamente 121 premi in natura di valore decrescente così suddivisi: ai primi 8 delle categoria JPSM, M35, M40, M45, M50, M55, JPSF, F35, F40, F45, F50 e F55, nonchè ai primi 5 delle categorie M60, M65, OVER M70, F60 e OVER F65. Un orologio verrà assegnato in caso di nuovo record del percorso.

Partner dell'evento sono Panificio Patti, Botalla Formaggi, Menabrea, Eurometallica, Lauretana, Tessitura Delpiano, Cabbia e Microtech, mentre per la sicurezza dei partecipanti è assicuraro il servizio medico, l’assistenza della polizia e dei volontari della protezione civile e dell’AIB Piemonte.

Per tutti gli iscritti un premio di partecipazione speciale, il ristoro di fine gara e la possibilità di cenare in uno dei ristoranti convenzionati della zona al costo di 10 euro: un buono verrà consegnato insieme al pettorale prima dell'inizio della gara.

2018 Biella-Oropa, podio maschile

I primi nomi caldi

In attesa delle iscrizioni last minute nomi di rilievo per l'edizione 2019 della Biella-Oropa sono quelli di Alberto Mosca (Atl. Potenza Picena), ultimo biellese primo al traguardo nella gara (vince nel 2012 e nel 2014) e Lara Giardino (Biella Running), vincitrice nel 2015 e 6ª l'anno scorso, mentre da fuori provincia hanno garantito la loro presenza Giuseppe Molteni (Desio), sul primo gradino del podio nel 2016, Maamari El Mehdi (Fulgor Prato Sesia) e Katarzyna Kuzminska (Atl. Canavesana), 5ª nella passata edizione. Non dovrebbe essere della gara Edward Young, vincitore nella passata edizione, alle prese con i postumi di un infortunio.

I record

Il record di presenze è dato 2014 con ben 570 atleti al via: quota 500 che è stata superata anche nel 2015 (505), nel 2017 (558) e lo scorso anno (524).

Sul percorso attuale, quindi dall’edizione 2005, il record è dell’atleta marocchino Abdelhadi El Hachimi che nel 2007 vinse col tempo di 47’55”, un solo secondo in meno rispetto a quello dell’azzurro Marouan Razine, primo al traguardo nel 2017. Nella top-10 anche un biellese: è Alberto Mosca che ha il 6° tempo nelle ri-edizioni grazie al 48'37" con il quale vinse nel 2014. Sono 27 gli atleti al traguardo sotto i 50 minuti e solo 10 sotto i 49 minuti.

Sottocategorie